Modena: bloccata in bici e rapinata

Svegliatasi all’alba per andare al lavoro, proprio davanti alla sua abitazione in via Attiraglio, è stata avvicinata da un uomo che l’ha aggredita con un coltello per rubarle preziosi, borsetta e bicicletta.


La brutta avventura è capitata ad una giovane donna, I., F., 26 anni, norafricana, regolare a Modena dove lavora in un’impresa di pulizie. Era appena uscita di casa, quando le si è parato davanti un giovane sui vent’anni, barba incolta, vestito male e armato di un coltello. Minacciandola con l’arma, l’ha costretta prima a fermarsi e poi a consegnare quanto aveva addosso: l’orologio, la fede e la borsetta col portafoglio contenente 10 euro. Le ha infine preso la bicicletta con la quale si è poi dato alla fuga. La donna è corsa in una vicina cabina ed ha dato l’allarme ai carabinieri. Sul posto una pattuglia del radiomobile che dopo aver raccolto la denuncia della malcapitata, ha effettuato una serie di battute nella zona. Del rapinatore però nessuna traccia.