Agricoltura: 8 mln di famiglie italiane acquistano ”bio”

In Italia, su un universo di oltre
20.600.000 famiglie, più di 8 milioni (39%) acquista prodotti provenienti da agricoltura biologica. Fatto 100 l’ indice medio di spesa di tali prodotti, la regione dove si registra la propensione maggiore all’ acquisto -cioè dove la spesa media
pro capite è più alta- è la Liguria (153), seguita dall’ Emilia Romagna (142).

I dati provengono da una ricerca commissionata recentemente alla società GFK-IHA dalla Centrale del Latte di Torino e si è svolta attraverso la rilevazione, tramite scanner, dei prodotti
biologici acquistati in qualsiasi canale distributivo da un campione di circa 5.000 nuclei familiari. I dati confermano il boom del biologico, anche se si spende molto di più al Centro-Nord che al Sud: gli indici di spesa più bassi riguardano le regioni meridionali, in coda vi sono Sardegna (39)
Campania (38) e Puglia (34). Al contrario, sopra la media nazionale troviamo, oltre alla Liguria e l’ Emilia Romagna, il Lazio (131), la Lombardia (123) e il Piemonte (102). Il sondaggio ha anche stabilito che, rispetto al numero di famiglie acquirenti di prodotti ”bio”, la percentuale più alta di consumatori è in Toscana, dove su poco più di 1,3
milioni di famiglie, oltre 897.000 acquistano biologico (68%). Seguono le 3 Venezie con il 62%, l’Emilia Romagna con il 55% e
la Lombardia con il 51%. In Italia è di oltre 228 milioni di euro il valore complessivo dei prodotti biologici commercializzati.