Modena: panorama mostre

Tutte le donne del mondo. The world of Nobuyoshi Araki. Palazzina dei Giardini, corso Canalgrande 103.
Immagini di luce. Chiesetta di San Paolo.

Tutte le donne del mondo. The world of Nobuyoshi Araki‘. Palazzina dei Giardini, corso Canalgrande 103. Fino al 6 gennaio.
L’artista, noto per la sua immagini provocanti e cariche di erotismo nella migliore tradizione orientale, trasforma ogni sua mostra in un evento capace di richiamare l’attenzione generale. E’ un personaggio che sa raccontare il Giappone e tutte le sue contraddizioni con un linguaggio diretto, privo di retorica e di censure.

Immagini di luce‘. Chiesetta di San Paolo. Fino al 19 gennaio.
E’ un parallelo tra fotografia e pittura, con i pittori ‘chiaristi’ e della Scuola di Burano. Come i modenesi Vellani Marchi, Zoboli, Sorgato e Pelloni, ed altri artisti da Veneto e Lombardia. Alle tele sono accostate quaranta fotografie in bianco e nero che illustrano il percorso del ‘chiarismo’ in fotografia, con lavori di Diavolio Marani, Tosi, Roiter, Bevilacqua, Bolognini e Vender.

A Natale e Santo Stefano i Musei civici di Modena resteranno aperti e osserveranno l’orario festivo. Dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 (ingresso 3,10 euro gratuito per chi ha meno di 18 e più di 60 anni).