Un documento verde per il Comune di Modena

Il Comune, dopo le esperienze di Bilancio Ecologico Territoriale e successivi aggiornamenti, tra i primi in Italia partecipa già a partire dal 2001 al Progetto europeo Clear (City and Local Environmental Accounting and Reporting) di contabilità ambientale. Questo ha portato alla redazione e successiva approvazione del Bilancio ambientale Consuntivo 2002, approvato nel settembre scorso.

L’amministrazione si è impegnata ora nella redazione ed approvazione, come parte integrante del Bilancio comunale, del Bilancio ambientale previsionale per il 2004 e del successivo Consuntivo per il 2003. Nel Bilancio ambientale figurano indicatori come il verde pubblico, la mobilità sostenibile, il consumo di risorse idriche ed energetiche, gli impegni di spesa e ovviamente i conti ambientali di previsione, che riguardano gli impatti delle politiche settoriali messe in atto dall’amministrazione e anche di progetti particolari come la Fascia ferroviaria e la Sicurezza stradale.

“Si tratta di uno strumento di contabilità assolutamente innovativo, che impegna con i suoi contenuti chi governerà Modena nei prossimi anni – spiega l’assessore alle Politiche Ambientali Mauro Tesauro – e che consente il monitoraggio dell’efficacia e dell’efficienza delle principali politiche del Comune. Se diventasse uno strumento di ordinaria amministrazione, come gli enti locali aderenti si sono impegnati a fare, aiuterebbe i rappresentanti dei cittadini nelle istituzioni elettive e i portatori d’interesse nei tavoli di Agenda 21 a meglio valutare le priorità e ad effettuare scelte che rendano sempre facilmente leggibile l’impatto delle stesse sull’ambiente e quindi sulla qualità della vita dei cittadini”.

Finora sono 18 in Italia i comuni che hanno approvato l’eco-bilancio nell’ambito del Progetto Clear, per un totale di otto milioni di abitanti. Il progetto, il cui capofila è l’amministrazione comunale di Ferrara, è stato co-finanziato al 50% dalla Commissione europea e ha un valore complessivo di circa 2 milioni di euro.