Metalmeccanini verso nuovi scioperi

Si complica ancora la trattativa per il rinnovo del contratto dei metalmeccanici. Oggi gli industriali hanno chiarito la loro proposta per uno ”scambio” tra aumenti salariali piu’ consistenti e una maggiore flessibilita’ sull’orario di lavoro, ma l’ipotesi e’ stata immediatamente bocciata dai sindacati che hanno annunciato nuovi scioperi.

Fiom, Fim e Uilm hanno fissato una riunione delle segreterie unitarie per venerdi’ e in quella sede saranno decise ”nuove iniziative di lotta”.
Per andare oltre i 60 euro medi di aumento salariale la Federmeccanica chiede di discutere di orario rendendolo piu’ flessibile rispetto alla esigenze delle imprese.