Frassinoro: festa a sorpresa in attesa dei ‘tricolori’ ragazzi

Quando una festa arriva all’improvviso questa è ancora più bella. E’ successo proprio così a Frassinoro quando, dopo l’insperato “bronzo olimpico” vinto dalla staffetta italiana di cui faceva parte anche Arianna Follis, valdostana di nascita ma ormai frassinorese d’adozione, il centro dell’alto appennino modenese si è mobilitato per accogliere la fondista azzurra al momento del suo rientro.

Ad ospitare l’incontro il teatro cittadino “Guido Bucciardi” dove un’Arianna davvero raggiante, accompagnata dal fidanzato-skiman Alessandro Biondini, ha ricevuto ringraziamenti e complimenti dal sindaco Elio Pierazzi e dall’assessore allo sport Riccardo Marcolini mentre alcune associazioni locali si erano date da fare per imbandierare le vie del paese. A fine stagione un successivo momento di gioia e ringraziamento andrà ad includere anche tutti i volontari impegnati a Torino 2006 e le giovani leve del fondo locale protagoniste al Trofeo Topolino. E sarà festa ancora più grande.

In attesa si concentra l’attenzione sui Campionati Italiani “ragazzi” anche con un ultimo collaudo agonistico rappresentato dal 15° Trofeo Amici del Fondo, gara regionale in tecnica classica in calendario domenica 5 marzo sulla pista di Boscoreale “sommersa” da ben due metri di neve.
Tanta abbondanza sta garantendo grande tranquillità agli organizzatori emiliani mentre la costante disponibilità di materia prima fatta registrare quest’inverno sta fornendo numeri da record per quanto riguarda l’afflusso in zona di sciatori e villeggianti. I Comitati Regionali Fisi partecipanti alle gare del 18 e 19 marzo hanno già definito le rispettive sistemazioni logistiche. Tutto ciò consente di prevedere un afflusso massiccio di atleti, tecnici, dirigenti ed accompagnatori per cui la cornice a questa rassegna tricolore giovanile, la prima che ogni fondista incontra in carriera, sarà senz’altro adeguata all’avvenimento.