‘Carpi Balsamica’ edizione 2006, tante le iniziative in programma

Tredici ristoranti che proporranno menù ad hoc; un corso di cucina teorico-pratico per chi ama questa specialità tipica della nostra terra; e ancora tecniche di assaggio e degustazione, due serate a tema, una conversazione con il gran maestro della Consorteria e la presentazione del libro dello chef ‘stellato’ Massimo Bottura.

Sono tante le iniziative collaterali messe in campo dall’assessorato comunale al Turismo e dalla ristorazione carpigiana e promosse nell’ambito della seconda edizione della manifestazione ‘Carpi Balsamica’, tutta dedicata all’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, in collaborazione con la Consorteria A.B.T.M. di Spilamberto.

‘Carpi Balsamica’ si svolgerà dal 20 al 28 maggio prossimo: l’esordio sarà affidato nel Ridotto del Teatro Comunale a Francesco Saccani, Gran Maestro della Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, che terrà alle ore 16.30 assieme al maestro assaggiatore Alessandro Andreoli una conversazione sul nostrano ‘oro nero’.
In tredici ristoranti cittadini (Alterego, Cacciatori, Da Giorgio, Il Barolino, Il 25, La Bottiglieria, La Cantina di Gruppo, La Gabarda, L’Anatra, L’Incontro, San Nicolò, Sporting e Stubai) si potranno assaggiare menù al Balsamico per tutta la durata della manifestazione mentre due Serate Balsamiche a pagamento si terranno il 23 e il 26 maggio (la prima al ristorante Alterego e la seconda alla Cantina di Gruppo).

Per sabato 27 maggio è invece fissato al ristorante L’Incontro invece il pranzo finale del corso di cucina teorico-pratico riservato a chi ama l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e vuole apprendere tutti i segreti del suo utilizzo in cucina, dall’antipasto al dolce.

‘L’arte del degustare-tecniche di assaggio e degustazioni’ è invece il titolo della serata che si svolgerà il 25 maggio nel cortile di Palazzo Scacchetti, curata dalla Comunità carpigiana della Consorteria dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e anch’essa a pagamento.
Degustazioni guidate si svolgeranno domenica 21 e domenica 28 maggio, curate dalla Strada dei vini e dei sapori modenesi Terre Piane (al costo di 4 euro) mentre mercoledì 24 maggio alle ore 21 il famoso chef modenese Massimo Bottura presenterà nella Sala dei Cimieri di Palazzo dei Pio il suo libro sull’Aceto balsamico intervistato dalla giornalista Annarosa Ansaloni.
Ovviamente l’Acetaia comunale, sita nel sottotetto del Municipio e inaugurata proprio un anno fa, durante ‘Carpi Balsamica’ resterà aperta al pubblico nei due weekend della manifestazione dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16.30 alle ore 18.30.

“Questa kermesse in onore dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, una settimana di parole e sapori, si inserisce in un impegno più ampio di valorizzazione della città – spiega l’assessore al Turismo e al Centro Storico Lella Rizzi – che intreccia sinergicamente il patrimonio culturale, storico, artistico e i tesori enogastronomici del territorio carpigiano: in nome della riscoperta delle antiche tradizioni che vanno sempre più promosse e divulgate e alle quali tra l’altro si stanno appassionando sempre più giovani”.

Per informazioni:
Informaturismo, telefono 059 649255-213, e-mail
Modenatur, telefono 059 220022, e-mail.