Pino Cocozza lascia la Cisl di Carpi, dirigerà la Cassa Edili

Dovrebbe essere nominato entro fine gennaio il nuovo responsabile della Cisl di Carpi.
Da oggi, infatti, Giuseppe “Pino” Cocozza, che ha guidato la Cisl carpigiana negli ultimi sette anni, assume l’incarico di direttore della Cassa Edili e Affini di Modena.

Si tratta della struttura creata oltre quarant’anni fa dai sindacati edili Fillea-Cgil, Filca-Cisl e Feneal-Uil, dalle imprese edili associate a Lapam Federimpresa, Cna, Confapi, Legacoop e Confcooperative per assistere i lavoratori delle costruzioni in fatto di assegni di studio, indennizzi per infortuni, sussidi per spese sanitarie. La Cassa Edili e e Affini segue anche le aziende per i trattamenti da infortuni e malattie professionali e per il rilascio delle dichiarazioni di regolarità contributiva (Durc). Cocozza sostituisce un altro carpigiano, Tonino Zanoli, a sua volta già responsabile della Cisl locale. Cinquantacinque anni, una vita trascorsa in Cisl con diverse responsabilità e in vari distretti, da Sassuolo a Vignola, dal 2003 Cocozza era componente della segreteria provinciale della Cisl.
Al suo posto è entrata Rossana Boni, prima donna nelle segreteria Cisl dopo oltre dieci anni.

«Posso dire di provenire da un’esperienza straordinaria che mi ha arricchito molto sul piano umano e professionale – ha dichiarato Cocozza in un’intervista rilasciata al settimanale Voce – Dal canto mio credo di aver contribuito a far sì che la Cisl sia rappresentativa e abbia qualche cosa da dire su molte tematiche, dal lavoro al sociale, dalla sanità all’immigrazione».