Residenza Sanitaria Assistenziale di Formigine

foto RSASi sono conclusi i lavori di ristrutturazione del 2° lotto della struttura dell’ex ospedale di Formigine. L’intervento complessivo iniziato nell’ottobre 2006 con il recupero dell’edificio principale lungo la via Giardini, è terminato con 4 mesi di anticipo: ora la Residenza Sanitaria Assistenziale (R.S.A.) distrettuale è quindi in grado di accogliere altri 38 ospiti, per un totale di 88 posti destinati ad anziani non autosufficienti, malati di Alzheimer, demenza senile e anziani che necessitano di elevata attività assistenziale.

“Abbiamo rispettato l’impegno preso con la cittadinanza di riconsegnare la sede storica dell’ex ospedale, a conferma dell’impegno assunto dall’Amministrazione nei confronti delle persone anziane non autosufficienti e delle famiglie in difficoltà nell’assistenza ai loro cari – spiega il Sindaco Franco Richeldi – l’ubicazione della R.S.A., collocata al centro della città, garantisce agli ospiti un contatto maggiore con la realtà e la vita sociale e, insieme ai Poliambulatori e al Centro Prelievi, costituisce un vero polo socio-sanitario”.

Proprio l’anticipo della fine dei lavori consente in questo periodo estivo, l’attivazione di un servizio di ricovero temporaneo di sollievo, in accordo con l’AUSL distrettuale, finalizzato a sostenere i familiari che assistono l’anziano a domicilio.

“Esprimo soddisfazione per la tempestività del completamento dei lavori che ci permette di aiutare le famiglie bisognose – afferma l’Assessore ai Servizi sociali Maria Costi – l’impegno per l’integrazione delle fasce più deboli e vulnerabili della popolazione, con particolare attenzione a chi si trova o vive di riflesso una condizione di disabilità o di non autosufficienza, promuove il progresso sociale della comunità e favorisce una consapevole cittadinanza sociale”.