Il consigliere Barbolini interpella il Sindaco sul pericolo e il disagio in via Carducci

foto via carducciInterpellanza al Sindaco del Consigliere Luca Barbolini (Gruppo Consiliare ‘Barbolini per Maranello’)  circa il pericolo e il disagio arrecato dalle piattaforme sfalsate collocate lungo via Carducci, strada a doppio senso di collegamento tra via Dino Ferrari e via Claudia.

Interpellanza consiliare

Sempre più numerose sono le segnalazioni di pericolo di residenti ed automobilisti per la collocazione delle tre piattaforme sfalsate lungo via Carducci. L’improvviso restringimento della carreggiata con l’obbligo del senso unico alternato, solo in corrispondenza delle piattaforme, genera situazioni di rischio, soprattutto negli orari notturni e nei momenti di visibilità limitata causa le avverse condizioni meteorologiche. Residenti di via Tasso rischiano di incontrare automobilisti contro mano quando svoltano a destra su via Carducci. Una delle tre piattaforme, ora collocata quasi in corrispondenza di via Tasso, è stata già spostata, segno che aveva creato disagio ad altri residenti di via Carducci. Viene anche riferito che la decisione di collocare queste tre piattaforme lungo via Carducci è stata presa, dopo una fase di sperimentazione, in un incontro a cui hanno partecipato pochissimi residenti. Va anche sottolineato che la richiesta originaria dei residenti era quella degli attraversamenti pedonali rialzati o dei dossi, per i quali erano state raccolte anche delle firme con una petizione popolare. Va altresì ricordato che la rotatoria dell’incrocio centrale di Maranello, solo se fosse stata progettata e dimensionata per rendere più fluido il traffico negli orari di punta, avrebbe potuto evitare il transito in via Carducci di tutti quelli automobilisti, provenienti da via Giardini, che preferiscono non restare in coda. Le piattaforme di via Carducci non risultano neppure regolamentate come tipologia nel codice della strada.

Per quanto sopra esposto, si chiede al Sindaco di Maranello

– Di indicare la normativa di legge che regolamenta le piattaforme sfalsate poste lungo via Carducci, nonché se la pratica in questione è utilizzata solo a Maranello.

– Se è a conoscenza che, nel caso di eventuali incidenti dovuti al restringimento della carreggiata e alle piattaforme, l’Amministrazione Comunale potrebbe ricevere richieste di risarcimento danni.

(ing. Luca Barbolini, Gruppo Consiliare BARBOLINI PER MARANELLO)