F1, GP di Singapore: debutto Ferrari in linea con le aspettative

Ferrari_4La prima sessione di prove libere del Gran Premio di Singapore si è svolta senza particolari sorprese. Le più veloci sono state le Brawn, con Barrichello (1.50.179) davanti a Button (1.50.356). Dal terzo al quinto posto ci sono due motori Renault, con Webber (1.50.416) davanti ad Alonso (1.50.567) e Vettel (1.50.614).

I due ferraristi occupano il nono e il diciassettesimo posto, rispettivamente con Raikkonen (1.50.865) e Fisichella (1.52.390). Nessuna sorpresa, né in senso negativo né in positivo: questo risultato è in linea con quanto si era visto il primo giorno in tutti gli ultimi Gran Premi. Entrambi i piloti hanno lavorato principalmente sull’assetto della vettura, usando un solo treno di gomme dure ciascuno: Kimi che ha provato anche una configurazione aerodinamica leggermente diversa mentre Giancarlo si è concentrato principalmente sulla conoscenza della vettura su un tracciato così tortuoso ed impegnativo. Tanto per rimanere in tema con l’argomento principe trattato dai media in questi giorni, una Renault è stata protagonista dell’unico incidente del pomeriggio, con Grosjean che ha sbattuto la sua macchina contro le barriere proprio all’uscita della famigerata Curva 17, la stessa dove avvenne l’incidente di Nelsinho Piquet lo scorso anno.

***

C’è una differenza ai box della Scuderia Ferrari Marlboro: da oggi e per il resto del weekend la squadra indossa una nuova divisa, caratterizzata dal colore bianco panna della camicia. “Abbiamo voluto fare qualcosa di diverso in occasione della gara in notturna”, fanno sapere dalla Scuderia a proposito della novità cromatica. Peraltro, non sarà soltanto il garage della Ferrari ad avere delle differenze. In quello della Renault da ieri sera non sono più visibili i loghi di alcuni sponsor, fra cui quello che dà il nome ufficiale al team. E’ un’ulteriore conseguenza della recente sentenza del Consiglio Mondiale della FIA, di cui tanto si continua a parlare nel paddock. Soltanto dalle 18 si lascerà finalmente la parola ai motori delle monoposto. A quell’ora la luce del sole sarà ancora abbastanza alta nel cielo ma la pista sarà giù illuminata artificialmente in modo da consentire ai piloti di abituarsi progressivamente alle condizioni più frequenti che dovranno affrontare. Intanto, prosegue la parata di star della musica internazionale, presenti a Singapore per “Formula 1 Rocks”. Dopo gli ZZ Top oggi è stata la volta dei “No Doubt” e della loro affascinante cantante Gwen Stefani, accompagnata dal figlioletto Zuma, che sono stati accolti con grande simpatia nel box della Rossa.