Sindacati Polizia: continua lo stato di agitazione dei lavoratori della Polizia Municipale di Modena

Nell’ambito della vertenza sulle modifiche organizzative in tema di orari di lavoro, le organizzazioni sindacali di categoria FP/CGIL, CISL/FP, UIL/FPL, CSA, SULPM hanno proclamato un mese fa lo stato di agitazione dei lavoratori della Polizia Municipale di Modena.

La prima forma di protesta che è stata adottata è stata l’attivazione del blocco degli straordinari dal 12 febbraio al 11 marzo 2011.

Le RSU e i Sindacati rilevano la pressoché totale adesione al blocco, malgrado i disagi organizzativi e personali che ciò ha comportato, e di questo i Sindacati ringraziano i lavoratori.

Gli operatori, al fine di non creare disagi ai cittadini, hanno infatti continuato a svolgere, con le modalità consuete, il servizio presso tutte le scuole anche in quelle in cui, l’articolazione oraria prevista dal Comando prevede quotidianamente prestazioni straordinarie, pur trattandosi di orari programmati e non legati a contingenze.

I Sindacati prendono atto, loro malgrado, che durante questo periodo l’Amministrazione non ha ritenuto opportuno e necessario provare a dirimere il contenzioso in atto. In assenza di questa disponibilità saranno costretti nei prossimi giorni a formalizzare un ulteriore periodo di blocco degli straordinari, le cui date saranno comunicate al più presto.

Nel ribadire le posizioni sostenute, la disponibilità di Sindacati e lavoratori al confronto resta immutata nell’ottica di trovare soluzioni condivise.