Bretella Campogalliano-Sassuolo, Pagani: “valore strategico anche grazie ad opere connesse”

La bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo «è un’opera il cui valore strategico non è in discussione. E’, anzi, un’importante opportunità per il rilancio del distretto ceramico e, più in generale, dell’economia del territorio». A ribadirlo è l’assessore alle Infrastrutture della Provincia di Modena Egidio Pagani.

Pagani ricorda come «il lungo iter per arrivare all’approvazione del progetto definitivo sia stato sostenuto con forza dall’intero sistema degli enti locali e dal mondo imprenditoriale, nella convinzione che la competitività del nostro territorio non possa prescindere da un sistema di mobilità moderno ed efficiente. Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale della delibera del Cipe, che conferma il finanziamento pubblico e la scelta di realizzare l’opera attraverso il project financing – aggiunge l’assessore – adesso finalmente si può procedere con la pubblicazione del bando di gara per l’affidamento della realizzazione e gestione».

«Oltre a collegare il distretto industriale delle ceramiche alla rete autostradale nazionale – ricorda Pagani – la bretella Campogalliano-Sassuolo porta con sé la realizzazione di un pacchetto di opere connesse altrettanto rilevanti per la mobilità dell’area, sulla cui necessità non credo possano esserci dubbi». Nell’ambito del quadro economico dell’opera, infatti, è compreso il finanziamento del tratto di Pedemontana di collegamento fra la Modena–Sassuolo Urbana e la SP15, oltre alla cosiddetta variante di Rubiera alla via Emilia e al primo stralcio del raccordo ferroviario Marzaglia-Dinazzano.