“Pioggia” di denunce nei controlli dei carabinieri sulle strade della Bassa reggiana

carabinieri_2001Se da una parte la crisi economica ha già rivelato la crescita esponenziale di improvvisati assicuratori, che per non pagare il premio espongono tagliandi assicurativi contraffatti, dall’altra non si arresta la presenza, anche lungo le strade della bassa reggiana, di conducenti che si pongono irresponsabilmente alla guida dell’auto senza patente in quanto revocata o poiché mai conseguita, dopo aver fatto uso smodato di bevande alcoliche o con droga al seguito e con armi. Questi dati allarmanti provengono da “sole” dodici ore di mirati controlli lungo le principali arterie stradali della bassa reggiana (dalle 19,00 della scorsa sera alle 7 del mattino ndr), da parte dei Carabinieri della Compagnia di Guastalla che hanno avuto come effetto una “pioggia” di denunce ne confronti di vari conducenti, il ritiro di alcuni documenti di guida, il fermo di alcuni autoveicoli, il sequestro di stupefacenti e di documenti assicurativi contraffatti.

Nel dettaglio:

· 2 persone sono state denunciate per guida in stato d’ebbrezza alcolica;

· 2 persone sono state denunciate per guida senza patente (una poiché mai conseguita l’altra poiché revocatagli);

· un conducente denunciato per uso di atto falso e sanzionato per la mancata copertura assicurativa sull’auto posta in circolazione con polizza falsificata;

· un giovane segnalato quale assuntore di stupefacenti;

· un giovane denunciato per porto abusivo di armi essendo stato trovato in possesso di una mazza di legno lunga mezzo metro;

· alcuni grammi di hascisc sequestrati

· 2 patenti ritirate agli utenti sorpresi condurre i rispettivi veicoli in stato d’ebbrezza;

· 3 autoveicoli sequestrati.

A questi dati di natura repressiva vanno aggiunti i “numeri” preventivi concernenti il controllo di circa 300 di autovetture fermate durante i posti di controlli i cui conducenti sono stati tutti sottoposti all’alcooltest. Limitatamente all’attività repressiva si segnala che i 2 denunciati per guida in stato d’ebbrezza (1 reggiano ed un parmigiano ndr) sono: un operaio 42enne di Scandiano (RE), un elettricista 28enne di Mezzani (PR) sorpresi con un tasso compreso tra lo 0,5 e l’1,5 g/l. Ai due i Carabinieri oltre a comminare la denuncia penale hanno provveduto a ritirare la patente di guida e procedere alla comunicazione per la decurtazione dei 10 punti. Un 30enne operaio abitante a Boretto è stato trovato in possesso di alcuni grammi di hascisc detenuti per uso personale non terapeutico per cui lo stesso sarà segnalato quale assuntore di stupefacenti alla Prefettura reggiana che sulla scorta del rapporto stilato dai carabinieri potrà sospendere sino a 2 mesi i rispettivi documenti di guida ed espatrio posseduti. Un conducente 41enne abitante a Rio Saliceto è stato denunciato per guida senza patente in quanto sorpreso a guidare la sua autovettura sprovvisto di documento di guida in quanto revocatagli. Un 28enne operaio di Novellara fermato alla guida di una Ford Focus è stato denunciato per guida senza patente in quanto mai conseguita. Un 38enne disoccupato di Novellara è invece stato denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere essendo stato trovato in possesso di una mazza in legno della lunghezza di oltre mezzo metro. Infine nei guai un conducente 45enne residente a Novellara è stato denunciato per uso di atto falso: ha dotato di copertura assicurativa l’auto che conduceva con falso tagliando che ha preso il posto della regolare polizza scaduta di validità. Per lui inoltre anche i provvedimenti amministrativi conseguenti alla contravvenzione di guida con autovettura senza polizza assicurativa che ha visto il sequestro dell’auto e la sanzione per oltre 600 euro.