1000 Alpini a festa, sotto il Valestra… tricolore

Foto-Loretta-AmoriniUn grande tricolore calato sulla roccia del Monte Valestra, l’attesa di un migliaio di persone, gli incontri, la musica, la festa e l’impegno della Protezione civile. E’ il 57° raduno provinciale degli Alpini, previsto per il 21, 22 e 23 giugno 2013 a Valestra di Carpineti, nell’Appennino reggiano. Una iniziativa svolta dalla sezione locale, assieme all’Associazione nazionale Alpini di Reggio Emilia, al Comune di Carpineti, alla Provincia di Reggio Emilia, alla Pro Loco Monte Valestra e al Coro Vocilassù.

Una tre giorni che a fianco alla spettacolare distesa del Tricolore sulla roccia del Monte Valestra (il venerdì), prevede la deposizione corone ai cippi delle frazioni, gli onori al comandante “Carlo” del Btg. Alpini “Monte Cusna” (sabato), ammassamenti, esercitazioni della protezione civile, la sfilata della domenica e con la santa messa e Banda musicale di Cavola e la Banda storica di Vicenza. Sabato sera, anche, in paese la rassegna coi Cori Vocilassù di Toano, Corale R.M. Rilke di Sistiana (Trieste) e Bismantova di Castelnovo Monti, presenta Silvia Razzoli. La serata sarà preceduta da una eccezionale testimonianza di Barbara Corbatto di Trieste.

Questo appuntamento celebra anche il 100° dalla nascita del cappellano degli Alpini, don Domenico Orlandini, parroco a Poiano nel 1941 e fondatore delle Fiamme Verdi, ma anche che si somma alla 10° Festa della solidarietà Alpina.

Un modo per dire grazie alla generosità degli “Alpini – spiega il sindaco Nilde Montemerli -. Questo raduno provinciale è un bel riconoscimento dei loro sforzi e del loro impegno, in una zona ricca di bellezze naturalistiche, ma anche storiche, culturali e gastronomiche. Il monte che domina sopra Valestra, con il suo splendore di rocce e piante e con le tracce di insediamenti antichissimi, ne è il principale simbolo. Vicino, anche le residenze dei Manodori a Montelago, gli splendidi scorci appenninici ammirabili in ogni angolo o ‘allontanandosi di poco’ il Castello delle Carpinete e la Pieve di San Vitale”.

“Con la Solidarietà Alpina – afferma il presidente provinciale Emilio Schenetti – cercheremo di dare una mano a chi, oggi in particolare in questo sbandamento dell’economia e dell’occupazione, opera nel campo dell’aiuto ai nostri fratelli sfortunati e in difficoltà”.

“Del gruppo Alpini ‘Monte Valestra’ ricorre quest’anno il 32° anniversario di fondazione – spiega Franco Campani, capogruppo – questa festa dimostra che dove ci sono gli alpini c’è solidarietà”.

Foto-Loretta-Amorini-2