Commemorazione della strage di Bologna del 2 agosto 1980, le dichiarazioni del Sindaco di Scandiano

Il Comune di Scandiano alla commemorazione della strage di Bologna. L’Assessore Matteo Nasciuti, con il gonfalone al seguito, a rappresentare il Comune alla cerimonia di Bologna. “E’con grande commozione che ad ogni ricorrenza si calca il piazzale della Stazione, sempre pieno di tanti cittadini che chiedono da più di trent’anni verità e giustizia”.

Le parole del Sindaco Mammi: “Sono tante le ombre che ancora pesano sulla tragedia causata dal terrorismo il 2 agosto 1980: per il nostro Paese si tratta di una ferita che rimane aperta. Il Comune di Scandiano è al fianco dell’Associazione delle vittime della strage, per ricordare gli 85 morti, e – come è noto – la scomparsa di due cittadini del nostro territorio, Eleonora Geraci e Vittorio Vaccaro. Anno dopo anno questa ricorrenza così seguita, è la testimonianza di una società civile che ancora crede nella giustizia, nella democrazia e nello stato di diritto, e pretende chiarezza e verità. Deve continuare l’opera di vigilanza dello Stato e delle sue istituzioni sul rispetto della legalità e dei diritti, delle vittime e dei loro famigliari ” .

(Alessio Mammi – Sindaco di Scandiano)