Unimore entra nell’eccellenza della qualità del sistema formativo universitario

MicheliniAndrisanoSolaUnimore – Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia tra i primissimi atenei italiani, e unico finora in Emilia-Romagna, ad aver ottenuto l’accreditamento periodico della sua sede e dei suoi corsi di studio, una sorta di certificazione di qualità adattata al sistema universitario italiano. Finora solo 3 atenei su 8 hanno conseguito l’accreditamento con una valutazione positiva. A livello nazionale sono stati visitati 65 corsi di studio: 21 sono risultati positivi, 44 hanno avuto un giudizio “condizionato”.

Il riconoscimento viene attribuito dall’Agenzia Nazionale di Valutazione del Sistema Universitario e della Ricerca (ANVUR) al termine di un attento processo ispettivo, che si muove lungo tre direttrici:

  •  esame della struttura del sistema di assicurazione della qualità di Ateneo
  •  esame del funzionamento del sistema di assicurazione della qualità della didattica
  •  esame funzionamento del sistema di assicurazione della qualità della ricerca

Il giudizio finale espresso in data 6 aprile 2016 dalla Commissione di Esperti della Valutazione (CEV), incaricata dall’Agenzia di effettuare la visita istituzionale, è risultato positivo.

“Esprimo viva soddisfazione che va estesa e condivisa con quanti si sono adoperati con zelo per rendere possibile questo prestigioso traguardo, – ha affermato il Rettore Unimore prof. Angelo O. Andrisano – risultato di un lavoro collegiale che ha fatto emergere la buona qualità di quanto finora è stato fatto dal nostro Ateneo e, soprattutto, la capacità di sapere operare e collaborare in sinergia per obiettivi condivisi e trasparenti”.

In occasione della visita, oltre alla valutazione del funzionamento del sistema di assicurazione della qualità di Ateneo, è stato visitato un campione di corsi di studio (CdS) e segnatamente:

  • Economia e Marketing Internazionale
  • Scienze Geologiche
  • Infermieristica
  • Ingegneria dei Materiali
  • Controllo e Sicurezza degli Alimenti
  • Giurisprudenza
  • Medicina e Chirurgia
  • Lingue e Culture Europee
  • Chimica

 

Inoltre, per la valutazione degli aspetti di assicurazione qualità riferiti alle attività di ricerca, la CEV ha visitato a campione i dipartimenti di:

  •          Economia “Marco Biagi”
  •          Scienze della Vita

Riguardo alla struttura del sistema di assicurazione della qualità di Ateneo la CEV ha rilevato che Unimore è un punto di riferimento per il contesto socio-economico territoriale, sia in termini di didattica che di ricerca e trasferimento tecnologico. “L’Ateneo risulta, infatti, – è scritto nella loro relazione – essere in stretto raccordo con un consistente complesso di soggetti esterni, enti ed imprese. Inoltre, è presente una adeguata attività di controllo e di indirizzo della assicurazione di qualità”.

Riguardo al funzionamento del sistema di assicurazione della qualità della didattica la CEV ha manifestato apprezzamento per il buon livello delle infrastrutture e dei servizi per gli studenti, tra cui degni di nota quelli di supporto agli studenti lavoratori o con difficoltà di frequenza. Sottolineato dagli esperti CEV a questo proposito il positivo coinvolgimento degli studenti ai fini del funzionamento del sistema di qualità dell’Ateneo.

“L’esperienza maturata attraverso questo esame – ha commentato il Rettore prof. Angelo O. Andrisano – ci fa comprendere ancora una volta l’importanza di adottare sempre, nella nostra condotta quotidiana, comportamenti, decisioni ed atti coerenti con le severe procedure contemplate dalla assicurazione di qualità, col fine di migliorare ulteriormente la considerazione generale verso il nostro Ateneo”.

Ma cosa significa avere ottenuto l’Accreditamento? Significa che Unimore è capace di:

–  assicurare alle strutture dell’Ateneo un’organizzazione attenta alla qualità;

–  garantire agli studenti e alle loro famiglie una progettazione e gestione di corsi di studio di qualità, in linea cioè con quanto richiede il mercato del lavoro, assistiti da  buone metodologie didattiche, con risorse umane e strumentali capaci di supportare adeguatamente la crescita formativa di ogni studente;

–  rendere partecipi e artefici del loro futuro gli studenti;

–  avere riconosciuta la capacità di coinvolgere attivamente enti, aziende per creare continui confronti e sinergie con il mercato del lavoro e più in generale con il territorio;

–  dialogare con Comuni, Regioni e Istituzioni per creare profili professionali e competenze coerenti con le aspettative;

–  assicurare un ambiente di ricerca ricco e stimolante aperto ai diversi contesti nazionali e internazionali con spirito critico e innovativo.

Unimore sulla base degli accertamenti e delle valutazioni espresse dalla Commissione di Esperti della Valutazione risulta, quindi, essere premiata in termini di trasparenza e di credibilità dell’istruzione superiore di fronte a cittadini e datori di lavoro, e a studenti e studiosi provenienti dagli altri Paesi ed è al centro dell’impegno finalizzato a costruire uno spazio europeo dell’istruzione superiore coerente con gli obiettivi del processo paneuropeo di Bologna.

“Questo accreditamento – afferma il prof. Marco Sola, Delegato del Rettore Unimore per la Didattica – testimonia l’efficacia dell’azione di alta formazione che l’Ateneo sta conducendo e, insieme con i risultati del rapporto ALMALAUREA 2016, rafforza il posizionamento di Unimore nel gruppo degli atenei di vertice in Italia. Questo è molto positivo per il nostro tradizionale bacino di utenza, ma ci aspettiamo anche che studenti da altre province o regioni, motivati e attenti, che scelgono l’università in base alla qualità, al ranking ed alle possibilità di accedere al mondo del lavoro, decidano di darsi un’opportunità in più iscrivendosi al nostro Ateneo. Auspichiamo che lo stesso effetto si verifichi anche sugli studenti stranieri, sui quali stiamo già operando con mirate politiche di internazionalizzazione”.