Rubiera: la lotta alla mafia passa anche per la pedagogia

Il Comune prosegue il percorso intrapreso per tenere insieme memoria e legalità, storia e contrasto alla criminalità organizzata con un incontro in programma mercoledì 14 dicembre, alle 20:45 in Municipio (Sala del Consiglio, ingresso da via Boiardi): protagonista della serata, intitolata “Contro le mafie: una pedagogia del fare e della responsabilità”, sarà Rosaria Cascio, insegnante e autrice di vari libri.

L’incontro, aperto da un saluto del sindaco di Rubiera Emanuele Cavallaro, sarà condotto da Rosa Frammartino, della direzione Area educativa di Caracò, associazione culturale con sede a Bologna, che si occupa di editoria, formazione, teatro e iniziative educative.

Rosaria Cascio è impegnata da anni nel testimoniare, in tutta Italia, la straordinaria eredità di don Pino Puglisi, il prete assassinato dalla mafia, di cui fu collaboratrice: in particolare, la sua attività di incontri con cittadini e istituzioni si rivolge al mondo scolastico, a quello ecclesiastico e a privato sociale. Fra i libri dei quali è coautrice c’è “Beato fra i mafiosi. Don Puglisi: storia, metodo, teologia“ del 2013: la sua pubblicazione più recente, insieme a Salvo Ognibene, è “Il primo martire di mafia. L’eredità di padre Pino Puglisi”, di quest’anno.

L’incontro di mercoledì 14 in Municipio è aperto a tutti: la cittadinanza è invitata a partecipare.