Imprese. Open.co, avviso pubblico per le offerte di acquisto o di affitto

E’ stato emesso l’avviso pubblico per le offerte di affitto o di acquisto dei rami d’azienda di San Martino (Re) e di Castelvetro (Mo) della cooperativa Open.co, con scadenza 29 dicembre e con l’obiettivo di assegnare l’affitto o la cessione entro l’anno in corso.
Lo ha comunicato il commissario liquidatore nel corso dell’incontro che si è svolto oggi in Regione, alla presenza dell’assessore alle Attività produttive Palma Costi, sulla situazione delle cooperative del settore serramenti Open.co e Lavoranti in Legno, entrambe in liquidazione coatta amministrativa. Per Open.co è stata avanzata una manifestazione d’interesse da parte di un operatore privato del settore serramenti per il sito di San Martino in Rio (Re), mentre per rilevare lo stabilimento di Castelvetro (Mo) si è costituita una nuova cooperativa in ‘working by out’ (Wbo), nata cioè dall’iniziativa di 105 lavoratori che si sono associati a questo scopo.

Anche per quanto riguarda la coop Lavoranti in Legno di Ferrara, si è appreso durante l’incontro di oggi, una possibile manifestazione d’interesse potrebbe emergere sempre grazie ad una soluzione di autoimprenditorialità in forma di Wbo fra alcuni dipendenti, in sinergia con l’eventuale esito dell’affitto o dell’acquisizione dello stabilimento di Castelvetro.

“Quella di oggi è una tappa importante nel percorso della procedura di liquidazione coatta amministrativa, che consente di condurre la Open.co e, mi auguro presto anche la Lavoranti in Legno, ad una soluzione imprenditoriale, che consenta di riprendere e rilanciare l’attività degli stabilimenti tutelando la maggior occupazione possibile- ha detto l’assessore Costi- La presenza, fra le manifestazioni d’interesse, di una forma imprenditoriale cooperativa fra gli attuali dipendenti segnala la voglia di intraprendere e il legame che esiste fra i lavoratori impegnati nella tutela del lavoro e della loro professionalità”.

Le due cooperative hanno siglato nei mesi scorsi accordi sindacali per l’applicazione degli ammortizzatori sociali. Open.co di San Martino in Rio (Re) e Castelvetro (Mo) ha ottenuto la Cigs ministeriale fino al 30 settembre 2017, prevista per le aziende in procedura a seguito della autorizzazione per la continuità all’esercizio provvisorio, mentre la Cooperativa Lavoranti in Legno (Ferrara), essendo in assenza di esercizio provvisorio, è in attesa dell’autorizzazione ministeriale per poter presentare la domanda per 4 mesi di cassa integrazione in deroga regionale.

“La Regione- ha assicurato l’assessore- continuerà a seguire la vertenza con particolare attenzione verso coloro che rimarranno esclusi da una prima occupazione in quanto il tavolo di salvaguardia occupazionale regionale si occupa di seguire la ricollocazione dei lavoratori a seguito dell’esito della procedura di liquidazione ma anche di favorire con i propri strumenti a disposizione il rilancio produttivo e favorire nuova occupazione per coloro che inizialmente non dovessero trovare una risposta”.