Home Bassa modenese Ataldegmè, partecipo per Soliera: al via la 2ª edizione

Ataldegmè, partecipo per Soliera: al via la 2ª edizione

Prende avvio oggi – lunedì 9 gennaio 2017 – la 2ª edizione di “Ataldegmè. Partecipo per Soliera”, la raccolta fondi civica che vede protagonisti direttamente i cittadini (in veste individuale, oppure riuniti in associazioni e gruppi informali) già nella fase di ideazione dei progetti da proporre alla comunità per la sua realizzazione. L’esperienza nel 2016 si è conclusa con un successo pieno per la appassionata partecipazione dei solieresi a tutte le fasi del progetto, dalla proposta alla discussione, dalla promozione del crowdfunding al raggiungimento degli obiettivi prefissati, che ora porta alla realizzazione concreta di ben cinque opere, compreso il progetto speciale “SoS Scuola per disabili in un MondoAbile”.

Nel dare continuità ad “Ataldegmè”, l’amministrazione comunale di Soliera si riconferma la prima in Italia in cui la raccolta fondi civica viene collegata a un effettivo processo partecipativo, con i cittadini dei quartieri e delle frazioni a scegliere un progetto e il Comune impegnato a finanziarne fino all’80%.

Le regole per partecipare vengono sostanzialmente confermate. Entro il prossimo 11 febbraio i solieresi potranno presentare progetti relativi a tre ambiti: a) rigenerazione, riqualificazione e rivitalizzazione urbana; b) attività di coesione sociale; c) attività di sostegno ai giovani e promozione della cultura. Dopo una fase partecipativa di confronto pubblico e una di validazione tecnica e finanziaria da parte degli uffici competenti, che ne confermeranno la fattibilità e il budget, saranno così selezionati quattro progetti, uno per frazione/quartiere (Soliera centro, Limidi, Sozzigalli-Secchia, Appalto). I progetti votati dai cittadini e che il Comune si impegna a cofinanziare verranno quindi avviati al percorso di raccolta fondi civica, tramite una piattaforma specializzata, sulla quale i cittadini possono far convergere donazioni di qualsiasi importo. A loro volta i proponenti si impegneranno in attività di comunicazione e promozione per sollecitare chi ritiene il progetto interessante a sostenere il progetto, tramite cene, giochi, feste di vicinato, etc.

Il massimo costo previsto per ogni progetto è di 25.000 euro. Il Comune cofinanzia fino a un massimo di 20.000 euro a progetto con percentuali crescenti al crescere del valore complessivo del progetto.

Il sindaco di Soliera Roberto Solomita sottolinea come “la riuscita della prima edizione conferma che avevamo ragione sulla necessità di sperimentare forme innovative di coinvolgimento reale delle persone, a partire dai bisogni delle proprie comunità e del proprio territorio, con la possibilità di decidere concretamente sui progetti della collettività.”