Home Formigine Il console generale della Croazia in visita a Formigine

Il console generale della Croazia in visita a Formigine

Iva Pavic, Console Generale della Repubblica di Croazia, ha visitato Formigine, lo scorso 7 gennaio. La Pavic, che è stata ospite dell’evento Profilo Donna, è stata ricevuta dal Sindaco Maria Costi e dalla giunta. Momento clou della visita, l’incontro con i musicisti della Spira mirabilis, impegnati nelle prove della Quarta Sinfonia di Brahms, che eseguiranno in polisportiva giovedì 12 gennaio.

Assieme al console, alcuni imprenditori dell’isola di Pasman, a sud di Zara, i quali hanno visitato alcuni agriturismi e acetaie del territorio. Per loro, arrivati a Formigine il giorno della Befana, c’è stata la possibilità di apprezzare le iniziative organizzate in centro storico, oltre alle occasioni di shopping dei primi giorni di saldi.

Nell’anno appena trascorso, Formigine si è distinto per i rapporti intrattenuti a livello internazionale, tanto da vincere il Diploma Europeo: uno dei quattro riconoscimenti che vengono conferiti in seno al Premio d’Europa, istituito nel 1955 dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa a Strasburgo per valorizzare le attività dei Comuni che si sono particolarmente distinti nella promozione dell’ideale europeo tramite gemellaggi, manifestazioni europee, visite e scambi giovanili, attraverso lo sviluppo di relazioni con municipalità europee.

Su questo fronte, nel 2016 è stato firmato il Patto di amicizia con la città irlandese di Kilkenny e il Comune ha partecipato al meeting delle città gemellate con Saumur.

Il Sindaco Costi ha inoltre di recente partecipato alla visita degli amministratori dei Comuni dell’Emilia-Romagna al Parlamento europeo, allo scopo di raccogliere le opportunità rivolte agli Enti locali e per portare all’attenzione delle istituzioni il tema della necessità di prolungare le misure antidumping applicate alle piastrelle di produzione cinese.

La prossima estate, Formigine ospiterà giovani provenienti da tutta Europa nell’ambito di Eurocamp 2017.

 

Nella foto, da sn a dx: Iva Pavic, Maria Costi e Antonietta Vastola