Home Bassa modenese Rischio ghiaccio, spargisale al lavoro

Rischio ghiaccio, spargisale al lavoro

3

I mezzi spargisale della Provincia sono al lavoro, nel pomeriggio di martedì 10 gennaio, nella zona collinare tra Vignola, Castelvetro e Castelnuovo Rangone; nella mattina un leggero nevischio caduto nella zona ha reso necessario un ulteriore uscita dei mezzi al fine di prevenire la formazione di ghiaccio in particolare nelle ore notturne.

Spargisale all’opera in serata anche in diversi tratti della viabilità provinciale sia in montagna che in pianura, soprattutto nei tratti considerati più a rischio, come ponti e cavalcavia o perennemente all’ombra in montagna dove da giorni viene utilizzata anche una miscela particolare più efficace con temperature particolarmente basse.

Tuttavia, come ricordano i tecnici del servizio provinciale Viabilità, questi interventi non eliminano completamente i rischi: con temperature rigide, come quelle di questi giorni, l’effetto del sale si attenua fino a diventare nullo.  In caso di neve e ghiaccio, quindi, oltre all’obbligo di catene o gomme da neve, occorre guidare con prudenza.

I mezzi spargisale sono 33 (15 in montagna e 18 in pianura), più nove di proprietà della Provincia, oltre a 13 mezzi “combinati” cioè sia spartineve che spargisale.

La Provincia ha acquistato per ora oltre mille tonnellate di sale, distribuito nei 43 magazzini provinciali o presso le ditte che svolgono il servizio spargisale.

Per tenere pulite le strade provinciali in caso di neve, la Provincia di Modena dispone quest’anno di 189 mezzi di cui 132 spartineve.

Anche quest’anno, su tutti mezzi a disposizione della Provincia, è in funzione la gestione satellitare, tramite un dispositivo gps installato su spartineve e spargisale per controllare gli spostamenti, snellendo anche tutte le procedure burocratiche.

 

 

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print