Selcom, le Istituzioni auspicano “entro il 15 aprile l’ammissione del concordato e la vendita a un soggetto industriale”

Ammissione del concordato e gara di vendita entro il 15 aprile così come richiesto dalla Roj, la società belga del Gruppo Van De Wiele che, lo scorso anno poco prima di Natale, aveva avanzato una proposta vincolata di acquisto per la Selcom di Castel Maggiore, azienda nel bolognese.
E’ l’auspicio delle istituzioni al termine dell’incontro svoltosi oggi a Roma al Ministero dello sviluppo economico (Mise), alla presenza della Regione Emilia-Romagna (in rappresentanza anche della Città Metropolitana di Bologna) e del sindaco di Castel Maggiore, Belinda Gottardi.
E’ sui tempi di emanazione del decreto di ammissione del concordato da parte del Tribunale, che si gioca il futuro della Selcom. La rapida ammissione al concordato permetterebbe di concludere la gara di vendita del ramo d’azienda bolognese entro il 15 aprile, così come previsto dall’offerta della Roj, con la conferma dell’occupazione e in coerenza con la durata della cassa integrazione in deroga autorizzata dalla Regione.

“Confermiamo il nostro impegno- affermano congiuntamente Regione, Città Metropolitana di Bologna e Comune di Castel Maggiore-, con l’auspicio di una rapida definizione della vicenda per la migliore soluzione che possa garantire la continuità produttiva del sito e l’occupazione di tutti i 360 dipendenti”.