Home Appennino Reggiano Un raduno di arrampicata giovedì alla Palestra di Felina

Un raduno di arrampicata giovedì alla Palestra di Felina

Castelnovo già da tempo è località nota a livello regionale e nazionale tra i praticanti dell’arrampicata, soprattutto grazie a quella straordinaria palestra “outdoor” che è la Pietra di Bismantova. Ma da alcuni anni, anche grazie al “traino” della Pietra, altre opportunità e collaborazioni interessanti sono state attivate, grazie anche alla società La Pietra di Bismantova ASD, che nella Palestra comunale di Felina ha realizzato alcune pareti attrezzate che consentono di arrampicare per tutto l’arco dell’anno.

Il “bouldering”, l’arrampicata rapida su tratti brevi che può essere praticata tanto all’aperto che in palestra, ha moltissimi appassionati in tutta Italia, che affollano i raduni dedicati. E giovedì, 2 marzo, proprio un importante raduno sarà ospitato nella palestra di Felina, dalle 19 alle 22.30 in concomitanza con il ritiro sportivo dell’AVS SudTirol (il Club Alpino Sudtirolese) a Castelnovo Monti. Sarà un raduno Boulder autocertificato a cui si aggiungerà una simulazione di gara stile “coordinativo + equilibrio” con giudice di blocco. Una terminologia settoriale, ma ben nota agli appassionati che prenderanno parte al raduno, che però sarà comunque aperto a tutti, se non altro per conoscere e magari provare questa pratica affascinante e accessibile.

“L’obbiettivo dell’iniziativa – spiega Luis Martin, de La Pietra di Bismantova ASD – è appunto avvicinare il nostro sport a tutti, visto che procedendo per gradi chiunque può provarlo. Sarà possibile anche conoscere alcuni dei personaggi che accompagneranno la nostra disciplina sportiva verso Tokio 2020, quando il climbing sarà introdotto come disciplina olimpica. Intendiamo creare un momento di allenamento tecnico per gli atleti e una bella esperienza anche per gli amatori, e insieme far conoscere il nostro territorio, ricco di risorse naturali e luoghi unici, offrire una esperienza nuova aperta a tutti, anche ai non-arrampicatori. Sarà comunque anche una bella occasione per conoscere alcuni esponenti di livello internazionale di questa disciplina: ci sarà Michael Piccolruaz che è arrivato secondo in coppa del mondo e che con ogni probabilità rappresenterà l’Italia alle olimpiadi del 2020. Il gruppo di Bolzano tra l’altro ha scelto di effettuare questo stage di allenamento nel nostro territorio perché ci sono conformazioni rocciose particolari: il bouldering è una arrampicata che si fa senza corde, ad una altezza massima di 7 – 8 metri e con materassoni di protezione in caso di cadute. Loro sono venuti in particolare non solo per Bismantova, ma soprattutto per i massi che si trovano nei boschi di Ceriola, vicino a Gatta, formazioni splendide e oggi poco conosciute, adattissime per questo tipo di esercizi. Formazioni uniche nel nostro territorio”. Sull’iniziativa commenta l’Assessore allo sport di Castelnovo Monti, Silvio Bertucci: “Credo che questo tipo di proposte siano molto interessanti e importanti per la promozione del nostro territorio: le associazioni che propongono attività in grado di coniugare pratiche indoor e outdoor, come La Pietra di Bismantova ASD, e che valorizzano tanto la nostra dotazione impiantistica quanto l’ambiente e le opportunità sportive e di fitness che esso può offrire, sono un importante valore aggiunto, in grado di coinvolgere e portare a Castelnovo molti appassionati”.

Nel corso della serata verrà effettuate interviste trasmesse sull’emittente di settore Climbing Radio, alla Squadra AVS SudTirol: Michael Piccolruaz (atleta) e Marco Kirsch Erspamer (Tecnico Federazione FASI).

Il programma dell’iniziativa prevede oltre al raduno e alla simulazione di gara, le premiazioni a cura di Kamp 3000, e un momento finale di spettacolo e festa (iscrizione al raduno e alla simulazione gara: 10 euro, partecipazione all’evento gratuita e aperta a tutti. Per informazioni tel. 333 5848563).