Home Ambiente “Azione natura”, al via venerdì a Marano la 30/a edizione

“Azione natura”, al via venerdì a Marano la 30/a edizione

A Marano prende il via venerdì 3 marzo la 30/a edizione di  “Azione natura”, la rassegna di incontri con i protagonisti dedicata all’avventura, i viaggi in luoghi originali e misteriosi, gli sport estremi e l’alpinismo. L’iniziativa è promossa da Comune di Marano sul Panaro in collaborazione con Azimut club e l’Uisp di Modena.

«Festeggiamo quest’anno – sottolinea Giovanni Galli, assessore alla Cultura e sport del Comune di Marano sul Panaro – con grande soddisfazione e orgoglio il traguardo dei 30 anni di attività; in tutti questi anni abbiamo consolidato un pubblico appassionato e numeroso spesso proveniente anche da fuori provincia e regione».

Il primo appuntamento (al Centro culturale di via 1 maggio, ore 21 con  ingresso gratuito) sarà con l’alpinista modenese e organizzatore professionista Manuel Lugli che presenterà l’audiovisivo “Sotto i piedi un mappamondo di strade – Vagabondaggi 1988-2016” dedicato a 30 anni di viaggi tra montagne, valli e deserti, panorami sconfinati ma anche incontri speciali con  popolazioni di tutto il mondo, alpinisti, grandi viaggiatori e scrittori; un diario di viaggio che toccherà Patagonia, Nepal, Tibet, India, Pakistan, Namibia, Botswana, Angola, Kenya, Mongolia, Cina, Canada e Groenlandia.

La rassegna prosegue venerdì 10 marzo con Giancarlo Vagnini che racconta l’esperienza in bicicletta del suo “Europa tour 2013”, l’attraversamento da record dell’Europa intera in sella alla due ruote.

Venerdì 17 marzo protagonista sarà Kurt Diemberger, unico alpinista vivente che ha scalato due ottomila in prima assoluta e che, alla soglia degli 85 anni (festeggia il compleanno proprio alla vigilia dell’incontro), presenta il filmato “Il calice della fortuna tra zero e ottomila” dedicato alle sue imprese; una serata di festa anche per la rassegna visto che l’alpinista austriaco era stato ospite della prima edizione nel 1987.

Il programma prosegue venerdì 24 marzo con il famoso climber Manolo, figura di riferimento dell’arrampicata moderna, mentre venerdì 31 marzo la “freeskier” Giulia Monego chiuderà la rassegna con le immagini di paesaggi invernali e di neve per uno sci aplinismo a dimensione umana.

In concomitanza con le serate sarà possibile visitare la mostra fotografica “Marano natua” allestita con gli scatti dei fotografi locali Fausto Corsini, Giordano Ceré, Marco Gessani, Andrea Gabrieli, Nino Saetti e FotoArt.

La rassegna si conclude domenica 2 aprile con una iniziativa dedicata alle bellezze naturalistiche locali: il “Survival day” dedicato all’esperienza pratica di tecniche base di sopravvivenza nel Parco dei Sassi di Roccamalatina condotta da Gianluca Paganelli.