Home Politica Cardone: “Anche a Sassuolo ci sono i miracoli”

Cardone: “Anche a Sassuolo ci sono i miracoli”

Con quello che sta succedendo in questi giorni in Italia, tra Consip, scissione di un partito, manovra finanziaria, ci eravamo distratti su Sassuolo.

Una cosa emblematica sta sfuggendo, ma che lasciamo alle  valutazioni politiche.

La Giunta, viste le difficoltà dovute alle disastrose finanze ed alle difficoltà della riscossione coattiva, ha pensato di emettere una bando per aiutare  la baracca, con un gestore di mestiere.

Una piccolo interrogativo: ma la riscossione coattiva  non era stata data in gestione ad SGP ?

Ma il Commissario Giudiziale ed il Giudice della procedura di concordato preventivo non dicono niente ?

Ebbene , con una recente determina amministrativa alla conclusione dell’iter della gara, visto che il bando di gara aveva una base d’asta di circa 39.000, cifra al riparo delle competenze della CONSIP e visto che il vincitore della gara aveva offerto un ribasso notevole, il 63 % , hanno pensato di rifare i conti.

Alla ditta vincitrice sarebbero andate circa 14.000 euro sulla base di tasse da riscuotere di euro 1.445.000.

Improvvisamente le tasse da riscuotere sono aumentate a 3.900.000 ed  al vincitore vanno sempre 39.000 euro.

Da dove sono uscite queste tasse?

Recentemente è stato fatto un condono di rottamazione delle cartelle. Perché sono stati allungati i tempi della riscossione coattiva? Forse i sassolesi meritano qualche chiarimento

Mario Cardone