Home Fiorano Tra fede e ragione: quattro appuntamenti a Fiorano al Bla

Tra fede e ragione: quattro appuntamenti a Fiorano al Bla

L’Associazione Culturale Le Graffette, in collaborazione con il Comune di Fiorano Modenese, ritorna al Bla con ‘Tra fede e ragione’ un ciclo di quattro incontri sulle religioni monoteiste e l’etica laica, per approfondire un tema sempre attuale. Nel contesto europeo, dove si riaffaccia lo spettro della diffidenza e dell’intolleranza, è più che mai necessario un confronto tra le grandi tradizioni religiose e filosofiche.

I relatori, scelti per le loro alte competenze in materia, presenteranno le religioni monoteiste, dal punto di vista storico e culturale, ponendole costruttivamente a confronto tra di loro e con il punto di vista dei non credenti.

Lunedì 13 marzo, alle ore 20.30, a illustrare ‘L’ebraismo’sarà il prof. Giampaolo Anderlini,  che si occupa da oltre trent’anni di studi sull’ebraismo (Bibbia, lingua ebraica, Midrash, Talmud) e di poesia. È docente di materie letterarie al liceo scientifico “A.F. Formiggini” di Sassuolo e redattore della rivista “QOL” che si occupa del dialogo ebraico-cristiano. Ha pubblicato articoli e contributi anche su “Bibbia e Oriente”, “Rivista Biblica Italiana”, “Orientamenti”, “Parola spirito e vita” e in diverse opere collettive. Segue e coordina le attività delle scuole di lingua e cultura ebraica di Salvarano (RE); ha pubblicato numerosi studi sulla cultura ebraica e della Bibbia.

Martedì 21 marzo, alle ore 20.30, de ‘Il Cristianesimo’ parla Bepi Campana, laureato in filosofia delle religioni all’Università di Milano, specializzato nella divulgazione di temi religiosi, interculturali e filosofici.

Martedì 28 marzo, alle ore 20.30, ‘L’Islam’ viene illustrato da Matteo Pagliani, laureato in filosofia, autore di saggi, che tiene lezioni di argomento storico e filosofico nelle università del tempo libero emiliane.

Il ciclo si conclude lunedì 3 aprile, alle ore 20.30, con Francesco Maria Feltri su ‘In cosa crede chi non crede? La sfida dell’etica laica e dell’ateismo’. Docente di letteratura italiana e storia, ha approfondito lo studio dellʼantisemitismo e del nazionalsocialismo, nonché del totalitarismo sovietico e delle tematiche legate alla gestione della memoria. Specializzato in storia della Shoah nei Paesi Baltici e in Ucraina, da quasi ventʼanni guida viaggi di studio nei principali luoghi della memoria. È autore di numerosi saggi e di vari manuali di storia per i licei e gli istituti tecnici.