Home Appennino Modenese Al centro servizi del Parco di Santa Giulia, domani riapre il ristorante

Al centro servizi del Parco di Santa Giulia, domani riapre il ristorante

A Monchio di Palagano inaugura, domenica 12 marzo, la nuova gestione del bar ristorante all’interno del centro servizi del Parco di Santa Giulia, assegnata con un bando pubblico, nelle scorse settimane, dalla Provincia di Modena, proprietaria dell’area.

Dalle ore 15 alle 18 è previsto un buffet gratuito di benvenuto, mentre alla sera riapre l’attività del ristorante che propone ricette originali a base di prodotti di alta qualità provenienti dal territorio (www.ristoranteparcosantagiulia.it).

L’evento sarà l’occasione anche per visitare il Parco, un’area naturalistica vasta circa 27 ettari, caratterizzata da boschi di querce e castagni e ampi prati di montagna,  attrezzato con sentieri panoramici con aree pic-nic molto frequentate soprattutto nei mesi estivi.

Durante la seconda guerra mondiale, la zona fu teatro di feroci rappresaglie nazifasciste contro gli abitanti di Monchio, Susano e Costrignano, colpevoli di sostenere l’attività dei partigiani che costarono la vita di 129 persone.

Per ricordare quei tragici eventi all’interno del parco, ai piedi della salita che conduce alla chiesa di santa Giulia, è stato allestito tra il 1988 e il 1992 un memoriale costituito da quattordici imponenti sculture su pietra eseguite da altrettanti scultori di tutto il mondo.

La Provincia, inoltre, sta completando le procedure per il rinnovo della convezione per la manutenzione e la valorizzazione del Parco con i Comuni di Palagano e Prignano e l’Unione dei Comuni del distretto ceramico; in corso anche la definizione, in collaborazione con le associazioni locali, del programma degli eventi primaverili ed estivi all’interno del parco.