Home Bassa reggiana Molestano e perseguitano ragazzino: due bulli denunciati nel reggiano

Molestano e perseguitano ragazzino: due bulli denunciati nel reggiano

Due adolescenti residenti nel reggiano, si sono resi responsabili di gravi condotte delittuose commesse nei confronti di un bambino di 10 anni che in una circostanza è stato addirittura accerchiato e costretto ad assistere, in un angolo dello spogliatoio di una palestra, alle deprecabili esibizioni di uno dei due bulli. In altra circostanza sarebbe stato minacciato di essere picchiato e per questo terrorizzato si è nascosto chiudendosi a chiave all’interno di un armadietto per fuggire ai due bulli.

Con le pesanti accuse di concorso in violenza sessuale e, per uno dei due indagati anche del reato di minaccia, i carabinieri della stazione di Boretto hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna due 17enni residenti nel reggiano. I due gravi episodi, che potrebbero non essere gli unici, hanno visto seriamente provata la vittima di appena 10 anni tanto che è stata la stessa mamma, accortasi del malessere del figlio, a riuscire a farsi raccontare cosa gli fosse accaduto per poi sporgere denuncia. I carabinieri di Boretto, che hanno condotto le indagini, sono riusciti dapprima a risalire ai responsabili degli episodi identificati in due 17enni, nei confronti dei quali gli stessi carabinieri hanno quindi raccolto una serie di elementi di riscontro in ordine alle loro responsabilità per i reati di concorso in violenza sessuale e per uno dei due minaccia. Sue due 17enni ora stanno convergendo le attenzioni dei carabinieri di Boretto che, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Bologna, intendono verificare, non escludendolo, se i due bulli abbiano commesso altre analoghe condotte delittuose nei confronti di altri minori che magari, per timori e paure di ripercussioni, non hanno raccontato nulla a casa subendo in silenzio.