Domani Caleidos, la cooperativa che si occupa dei profughi, inaugura la nuova sede

Caleidos cooperativa sociale diventa più grande e presenta la nuova sede di via Brasili 91 a Modena (vicino al cinema Vittoria) che ospiterà gli uffici amministrativi.

L’inaugurazione è in programma domani – martedì 21 marzo – alle 17.30; intervengono la presidente di Caleidos Elena Oliva, l’assessore al Welfare del Comune di Modena Giuliana Urbelli e gli operatori della cooperativa, che conta una sessantina di soci e 200 tra lavoratori dipendenti e collaboratori.

La cooperativa sociale Caleidos, nata nel 1985 e aderente a Confcooperative Modena, oggi gestisce progetti e interventi in diverse aree: servizi per l’immigrazione, mediazione linguistico-culturale, servizi dedicati alle dipendenze patologiche e riduzione del danno, gestione di canili e attività correlate.

Il 21 marzo 2014 è iniziata la gestione del progetto Mare Nostrum. Per questo motivo domani, a tre anni esatti dall’inizio di questa esperienza, durante l’inaugurazione della nuova sede viene presentato il libro intitolato “E poi sono arrivato a Modena. Storie di accoglienza nel progetto Mare Nostrum sul territorio modenese”.

Attraverso immagini, racconti degli operatori, storie di donne e uomini migranti, il volume illustra il modello di accoglienza di Caleidos, la complessità progettuale e i diversi percorsi di integrazione realizzati.