Home Bassa reggiana Svuota carte credito prepagate: hacker catanese denunciata dai Carabinieri di Guastalla

Svuota carte credito prepagate: hacker catanese denunciata dai Carabinieri di Guastalla

Grazie alle abili doti telematiche, è riuscita ad entrare abusivamente nei conti online delle carte di credito prepagate, “alleggerendole” in barba agli ignari proprietari attraverso operazioni bancarie costituite da bonifici a favore del conto dell’hacker che veniva di conseguenza indebitamente rimpinguato. A scoprirlo i carabinieri della stazione di Guastalla che, con l’accusa di frode informatica, hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia una 35enne residente a Catania. Ad attivare i carabinieri della stazione di Guastalla è stata un’insegnate 50enne reggiana che, disconoscendo alcune operazioni sul conto corrente online di due sue carta di credito prepagate che si è ritrovata vuote, si è rivolta ai carabinieri denunciando la frode informatica. I militari della stazione di Guastalla, grazie a mirate indagini telematiche sono risaliti all’odierna indagata appurando che la stessa, peraltro con precedenti specifici che ne avvalorano la sua abilità, era riuscita a decodificare le credenziali delle due carte di credito della vittima prelevando 500 euro in contanti che versava nel proprio conto corrente. L’hacker veniva quindi denunciata alla Procura reggiana con l’accusa di frode informatica.

Le indagini dei carabinieri di Guastalla mirano ora ad accertare il reale giro d’affari della 35enne siciliana che non si esclude, come peraltro sta emergendo nella fase embrionale delle indagini, possa aver agito con le stesse modalità alleggerendo altre carta di credito prepagate.