Home Casalgrande Sabato, tra Dinazzano e S.Antonino, il workshop “La gestione etica del cambiamento...

Sabato, tra Dinazzano e S.Antonino, il workshop “La gestione etica del cambiamento in una società digitale, in un mondo del lavoro “digitale””

Sabato 10 Giugno, negli spazi del “Creative Center” di Dinazzano e nell’Antica Dimora Sgaravatti di S. Antonino, l’Associazione “Gli incontri di S. Antonino” e Casalgrande Padana spa, con il patrocino del Comune di Casalgrande, propongono il workshop ‘La gestione etica del cambiamento in una società digitale, in un mondo del lavoro “digitale” ‘.

L’innovazione digitale ci sta portando in una nuova era, quella dell’“infosphere”, in cui, a fronte di tecnologie che connettono altre tecnologie, l’uomo rischia di non essere più il diretto promotore dell’innovazione progettata per migliorare e facilitare la propria condizione di lavoratore e trasformatore, ma di essere semmai un beneficiario esterno. Assumendo così un ruolo nei confronti dell’innovazione diversa da quello tradizionale e che per questo può ridefinire le nostre stesse identità sociali senza esserne pienamente consapevoli.

Come orientare l’infosphere” e il sistema digitale da cui dipendiamo non solo nel sostenere il ciclo produzione/consumo, ma nel prendersi cura del nostro pianeta è una sfida determinante. «Star dentro» all’incertezza, al cambiamento, mantenendo le antiche passioni motivazionali diventa il fattore di successo, il solo modo per valorizzare le competenze tecnologiche, a misura d’uomo.

Il programma

Mattina, presso Sala conferenze Casalgrande Padana: Creative Center

Aperta e ad ingresso libero

10.00 Registrazione e accoglienza

10.15 Saluti del Presidente Casalgrande Padana, cav. Franco Manfredini.

10.30 Vanni Sgaravatti discute con Lapo Berti e Piero Pozzi su:

La quarta rivoluzione: la società digitale; metafore, approcci, soluzioni per il gestire il cambiamento, il rischio e l’incertezza e per orientare il futuro più a misura d’uomo

11.45 Paolo Lucchesi, ci parla di:

“Innovazione prezioso strumento di riprogettazione di un moderno welfare, nella prospettiva di un mondo del “lavoro digitale”

Dopo ogni relazione, segue dibattito

 

Dalle 13 in poi: pranzo presso antica dimora Sgaravatti a S. Antonino di Casalgrande

A pagamento e su prenotazione (*)

13.00-15.00 Pranzo servito dallo chef Matteo. Confronti tra relatori e ospiti

15.15-16.45 Andrea Cavrini, Vanni Sgaravatti, Lapo Berti, Vincenzo Fano introducono e conducono un dibattito sul tema:

“Quale formazione e educazione serve per affrontare il mondo digitale, valorizzando le competenze «inclusive» e gestisca «quelle esclusive»

16.45-17.00 Dibattito e conclusioni

Dopo le 17.00 Musica e aperitivo nel giardino dell’Antica dimora.

 

Relatori

  • Vanni Sgaravatti: consulente di direzione per aziende private anche di grandi dimensioni e di enti pubblici, esperto di gestione dei rischi e change management, Presidente Associazione culturale “Gli incontri di S. Antonino”.
  • Pieraugusto Pozzi: ingegnere elettronico, dirigente associativo, docente universitario a contratto, ha esperienze manageriali e imprenditoriali nell’industria e nella ricerca. Autore e coordinatore di studi e rapporti sull’impatto economico, sociale e culturale dell’innovazione digitale
  • Paolo Lucchesi: ex Presidente Civ dell’INPS e dell’INAIL, membro del nucleo controllo strategico dell’INPDAP. ex Professore a contratto di economia aziendale pubblica all’Università Roma 3; ex Segretario Nazionale Cgil
  • Lapo Berti: socio economista, ex dirigente antitrust e autore di libri sulla finanza alternativa pubblicati da Luiss e Bocconi
  • Vincenzo Fano: professore di filosofia della scienza e di filosofia dell’informazione all’Università di Urbino
  • Andrea Cavrini: Consulente organizzativo, ex Direttore Generale Business School dell’Università di Bologna