Home Appennino Modenese Dal 10 luglio a Serramazzoni il Festival della fisarmonica

Dal 10 luglio a Serramazzoni il Festival della fisarmonica

Serramazzoni dedica una settimana alla musica e in particolare alle melodie legate alla fisarmonica. Da lunedì 10 a domenica 16 luglio si svolge la seconda edizione del Concorso internazionale di Fisarmonica e composizione musicale per fisarmonica “Bruno Serri”, maestro di musica di Serramazzoni che ha avviato decine di ragazzi tra cui il fisarmonicista Tiziano Chiappelli, musicista di livello internazionale, tra gli organizzatori dell’evento, e promotore insieme al Comune della Scuola di musica Bruno Serri a Serramazzoni. Dal progetto scuola, inoltre, nasce anche il Concorso dedicato ai giovani e alle Band, realizzato quest’anno.

Il programma del Festival prevede il concorso, concerti, workshop e esposizioni di strumenti; l’iniziativa è promossa dal Comune, in collaborazione con il Salotto culturale Aggazzotti e S.a.i universitaria per la filosofia e le scienze della musica, con il sostegno della Regione Emilia Romagna e della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, con il coinvolgimento e patrocinio quest’anno dei Comuni di Montecreto, Lama Mocogno e Polinago, con l’obiettivo – sottolinea Marzia Cipriano, assessore alla Cultura del Comune di Serramazzoni – «di creare aggregazione, opportunità formative,  attraverso un contest musicale in grado di richiamare musicisti appassionati di questo strumento affascinante tra i quali tantissimi i giovani partecipanti al Concorso; sarà anche un’occasione di svago per i turisti, visto anche il successo dello scorso anno. Quest’anno siamo orgogliosi di proporre un programma che va oltre i confini di Serramazzoni».

Il Festival aprirà  lunedì 10 a Montecreto (Parco dei castagni, ore 20.30) con un concerto del giovane Raffaele Damen, vincitore della prima edizione del concorso, e di Tiziano Cappelli; martedì  11 a Serramazzoni in piazza Tasso (ore 21) è in programma un concerto tributo a Bruno Serri a cura di Antonio Candeli con l’esibizione di allievi e amici del maestro; mercoledì 12 ore 21 a Lama Mocogno, al teatro all’aperto la Rotonda, c’è il concerto del gruppo FisaOrchestra della Calabria, giovanissimi vincitori della prima edizione del concorso.

A Serramazzoni, giovedì 13 alle 21, dopo l’aperitivo musicale in piazza della Repubblica (che sarà riproposto per tutta la durata del festival), sul palco di piazza Tasso saliranno alcuni virtuosi della fisarmonica: Chiappelli con Daniele Donadelli, Walter Losi, Marco Gasparini, Romeo Aichino; venerdì 14 alle 21 in piazza Tasso c’è lo spettacolo “Rosso tango” con Sabrina Gasparini, voce, Gen Lluckaci, violino, Claudio Ughetti, fisarmonica, in un concerto accompagnato dall’esibizione di danza dei maestri di tango argentino Daniele Pieranzotti e Silvina Pazzaglia.Sabato 15 alle ore 20.30, sempre in piazza Tasso, spazio alla musica popolare con il gruppo folk marchigiano La Damigiana che presenta anche l’organetto più lungo del mondo in attesa di entrare nel Guiness dei primati; a seguire ancora il gruppo FisaOrchestra.

Domenica 16 il Gran galà finale dei primi tre classificati di ogni categoria del concorso 2017 , con la straordinaria partecipazione del maestro Ivano Battiston, e “il Classic Duo” vincitore del concorso per giovani band Bruno Serri con Salvatore Morelli, violino, e Alessandro Di Marco al pianoforte.

Da giovedì 13 a domenica mattina 16 luglio si svolgono le selezioni aperte al pubblico presso la Sala di Cultura di via Roma 293 a Serramazzoni (dove si svolgeranno i concerti in caso di maltempo).