Home Appennino Modenese Incontro in Regione sull’Ospedale di Pavullo

Incontro in Regione sull’Ospedale di Pavullo

I presidenti della Conferenza territoriale sociale e sanitaria di Modena, Gian Carlo Muzzarelli e Alberto Bellelli, hanno incontrato ieri a Bologna il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e l’assessore alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, per fare il punto sulla sanità modenese e il percorso intrapreso per il rafforzamento della rete sanitaria integrata provinciale.

Per quanto riguarda gli ospedali, c’è la disponibilità della Regione ad assicurare le risorse necessarie per la riqualificazione dell’intera rete ospedaliera, con l’obiettivo di potenziare i servizi per i cittadini e i percorsi di cura per in pazienti.

In merito alla rete dei servizi ospedalieri e territoriali del Percorso nascita, premesso che è confermato l’impegno a investire 5,7 milioni di euro – di cui 1,4 già stanziato per la ristrutturazione delle sale operatorie  e 700.000 euro all’anno per l’assunzione di nuovo personale dedicato – per l’ospedale di Pavullo nel Frignano, così come previsto dal Piano per la riorganizzazione dei nosocomi, approvato dalla Ctss, per innovare, rafforzare e qualificare ulteriormente i servizi, dall’area Emergenza e Pronto Soccorso alla Chirurgia Generale, Ortopedica e Ginecologica, sul Punto nascita entro una settimana arriverà la relazione della Commissione percorso nascita regionale dell’Emilia-Romagna e a quel punto si valuterà anche la possibile richiesta di deroga al ministero della Salute, con l’obiettivo primario di tutelare la salute e garantire la sicurezza delle mamme e dei nascituri e degli operatori.

E’ confermato anche il piano di investimenti per la realizzazione entro il mese di luglio del servizio di elisoccorso 24 ore su 24, sempre a Pavullo, con la messa in funzione entro poche settimane dell’elisuperficie necessaria all’atterraggio anche Montese e Palagano, oltre a Mirandola, quest’ultima prevista per fine anno.