Home Scandiano Dal Comune di Scandiano 140mila € per sistemi di sicurezza

Dal Comune di Scandiano 140mila € per sistemi di sicurezza

Oltre 140mila euro per la sicurezza di imprese, uffici e abitazioni: li ha erogati il Comune di Scandiano dal 2006, con bandi annuali per contributi all’installazione di dispositivi antifurto o antintrusione, dall’inferriata al sistema d’allarme, dai vetri antisfondamento alle serrande e porte blindate.

Ne hanno finora beneficiato 237 fra attività commerciali o artigianali, e privati cittadini: solo quest’anno, le domande sono state 96: il contributo copre il 50% della spesa documentata, fino a un massimo di 500 euro, che possono diventare 600 nel caso il richiedente installi un sistema d’allarme e lo colleghi alle forze dell’ordine. In 11 anni la cifra raggiunta è 142.700 euro.

«Garantire la sicurezza alle nostre comunità è un compito fondamentale delle istituzioni – commenta il Sindaco Alessio Mammi – prima di tutto attraverso leggi che garantiscano certezza della pena e attraverso maggiori investimenti in risorse umane per garantire maggiore presenza di forze dell’ordine sul territorio. Come Comune anche noi vogliamo fare la nostra parte, investendo in capitale umano (potenziando gli organici della Polizia locale) prevenzione e tecnologia (oltre 70 impianti di videosorveglianza stradale e locale), il protocollo di vicinato e quindi la collaborazione attiva dei cittadini. Poi anche attraverso questi contributi per la prevenzione dei reati, progetto che continueremo perché sta raccogliendo ogni anno sempre più adesioni. E’ un piccolo ma concreto intervento per migliorare la sicurezza degli edifici quindi delle persone contrastando con la tecnica e la tecnologia l’odioso fenomeno dei furti nelle ditte e nelle case. Avevamo iniziato con aziende e consorzi, poi dal 2013 abbiamo esteso il bando anche ai privati cittadini».

Il prossimo bando è previsto in autunno, poi per le domande ci sarà tempo fino a inizio 2018: per ottenere il contributo, le fatture devono essere state pagate nel periodo di validità del bando stesso. Lo stanziamento questa volta sarà di 35mila euro: lo ha deciso lunedì scorso il Consiglio comunale approvando le variazioni al bilancio.