Home Ambiente Rifiuti, a Maranello c’è la stazione ecologica mobile

Rifiuti, a Maranello c’è la stazione ecologica mobile

Dal prossimo 4 settembre prende il via a Maranello un nuovo servizio sperimentale di raccolta differenziata sul territorio. Il progetto coinvolge, nella fase iniziale, circa 1900 utenze domestiche. Grazie al nuovo sistema, una stazione ecologica mobile, il cittadino non dovrà recarsi al centro di raccolta di Pozza, ma potrà conferire i rifiuti domestici differenziati sotto casa, ottenendo gli stessi benefici in termini di sconti sulla Tari, la tassa sui rifiuti.

Un nuovo strumento che potrà incrementare ulteriormente la percentuale di rifiuti smaltiti con la raccolta differenziata, che a Maranello, grazie alla collaborazione di cittadini e imprese, in questi anni ha raggiunto risultati molto significativi, attestandosi sulla percentuale del 67,1%. La novità è rappresentata dalla modalità di raccolta, che avverrà con l’utilizzo di una stazione ecologica mobile che si sposterà in cinque zone della città: Piazza Amendola, Piazza Enzo Ferrari, Zona Posta, Quartiere Mediterraneo, Piazza Libertà. In pratica, a seconda dei giorni e delle fasce orarie stabilite per quella determinata zona, i residenti potranno conferire i rifiuti differenziabili non più soltanto nei tradizionali cassonetti ma direttamente nei contenitori presenti sul mezzo, capaci di ricevere il materiale in quantità significative, anche grazie al compattatore installato all’interno. Per farlo, sarà sufficiente utilizzare la tessera Hera oppure un codice a barre, che andrà passato sul lettore, e selezionare la tipologia di rifiuto. Il codice a barre è stato inviato nei giorni scorsi ai cittadini insieme al materiale informativo sul progetto. I rifiuti che si possono conferire sono vetro, carta, plastica, lattine, rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche, medicinali, olii vegetali, pile esauste.

Durante la sperimentazione, i cassonetti tradizionali resteranno attivi nelle zone interessate dal passaggio della stazione ecologica mobile. I cittadini potranno scegliere di utilizzare la stazione mobile ottenendo uno sconto diretto sulla Tari (calcolato sul numero di conferimenti fatti) oppure continuare a conferire nei cassonetti tradizionali come al solito. Il mezzo che verrà utilizzato – Moveo, ideato dalla ditta Forghieri che ha collaborato con Hera e il Comune nella realizzazione del progetto – consentirà anche di ottenere dati sperimentali funzionali alla definizione delle future strategie sulla gestione del servizio rifiuti: differenziare meglio significa ridurre i costi legati al servizio, incidendo anche sulla bolletta. La fase iniziale della sperimentazione servirà a capire come aumentare la raccolta differenziata e quali modelli di raccolta adottare per il futuro, secondo le indicazioni legislative che indirizzano verso la tariffazione puntuale. Tra i vantaggi del nuovo sistema, c’è anche il minore spazio occupato rispetto alle tradizionali isole ecologiche di base e la maggiore quantità di rifiuti differenziati che potranno essere raccolti, oltre alla possibilità di sfruttare la flessibilità del sistema, che consente di spostare i cassonetti, ad esempio in occasione di eventi o manifestazioni. Durante le prime due settimane della sperimentazione, personale tecnico sarà presente tutte le mattine presso la stazione ecologica mobile per fornire agli utenti tutti i chiarimenti del caso sull’utilizzo del mezzo.

Informazioni possono essere richieste all’Ufficio Ambiente e Patrimonio Pubblico del Comune (0536 240071).