Home Appennino Modenese A Pavullo arriva l’automedica

A Pavullo arriva l’automedica

Si aggiunge un nuovo tassello nel Sistema Emergenza Territoriale 118 del Distretto di Pavullo: è prevista infatti per fine settembre l’attivazione del servizio di automedica H24 con medico e infermiere. La tipologia del mezzo consentirà di accorciare i tempi di percorrenza garantendo una maggiore copertura del territorio, a favore delle località più distanti.

L’automedica si aggiunge all’ambulanza con personale infermieristico e operatore tecnico autista già presente. Accanto all’ambulanza AUSL operano i mezzi di soccorso di base delle associazioni di volontariato provinciali (Anpas, Croce Rossa Italiana e Misericordia).

“Con l’automedica si potenzia la copertura sanitaria sul territorio, distribuendo in maniera più efficiente le risorse disponibili”, chiarisce Stefano Toscani, Direttore del Dipartimento interaziendale dell’Emergenza-Urgenza dell’Azienda USL di Modena. “Il progetto permette oggi all’Azienda USL di Modena di sviluppare la rete dell’emergenza territoriale dell’Area Sud della Provincia, grazie anche alla professionalità di medici ed infermieri dell’area. Affiancandosi alle tre realtà già presenti a Modena, Mirandola e Vignola, questa automedica è un ulteriore ed importante passaggio nella gestione dell’assistenza sanitaria del nostro territorio, con l’obiettivo di portare la sicurezza dei cittadini ad un grado sempre più elevato”.

La nuova automedica, un’autovettura 4×4 avrà la propria postazione presso il Pronto Soccorso di Pavullo. In questo modo l’equipaggio, quando presente, sarà disponibile per eseguire attività di pronto soccorso.

L’attivazione del servizio di automedica rientra nel piano di riordino della rete dei servizi approvato dalla Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria.