Home Reggio Emilia Sabato a Cavriago un pomeriggio a tutto volley con i campioni Cantagalli,...

Sabato a Cavriago un pomeriggio a tutto volley con i campioni Cantagalli, Zorzi e Ferretti

“Giocavamo scalzi e la maglia era una canottiera bianca che tutti avevamo”. Erano altri tempi. Era il 1948. E a Cavriago iniziava una nuova era, quella della pallavolo. Ora, a quasi settant’anni di distanza, il volley in paese è uno degli sport più amati e praticati e da qui sono passati anche grandi campioni. Certo, di cose ne sono cambiate rispetto a quel lontano 1948 e le parole di Ivo Camellini, capitano e allenatore di quella prima squadra, lo esprimono appieno.

Edmondo Setti, Guido Maestri, Sesto Melloni, Ivo Camellini, Enzo Melloni, Armando Poli facevano parte della prima formazione. E la prima volta che giocarono con la rete fu al Verde Pino (Villa Sirotti): venne tesa fra i due pini una rete presa da un contadino dei Quercioli, recuperata ritagliandola da una copertura mimetica militare tedesca. Poi cosa è accaduto? Come si è evoluta la storia della pallavolo cavriaghese dagli albori fino ad arrivare alla serie A?

Di questo e di tanto altro si parlerà sabato 16 settembre, per un pomeriggio a tutto volley. Si parte alle 16 al pala AEB con una gara di allenamento tra Conad Reggio e Lpr Piacenza a ingresso libero. Alle 18,30 al Centro Culturale Multiplo (via Repubblica 23) ci sarà un incontro con i protagonisti della storia vissuta sottorete dal 1948 al 2017. A condurre l’evento sarà Lorenzo Dallari, giornalista sportivo; interverranno il sindaco Paolo Burani, l’assessore alle politiche sportive Vania Toni, Ivano Prandi, delegato provinciale Coni di Reggio, Luca Cantagalli, uno dei più grandi attaccanti della storia della pallavolo mondiale, cavriaghese e vice presidente Fipav provinciale, Andrea Zorzi, colonna portante della nazionale azzurra fino al 1996, attualmente commentatore televisivo, Francesca Ferretti,  pallavolista ex nazionale italiana attualmente gioca nella Liu Jo Nordmeccanica Modena. Non mancheranno rappresentanti della pallavolo femminile e maschile di Cavriago di ieri e di oggi.

“Quando ho scoperto come era arrivata la pallavolo a Cavriago – commenta l’assessore Vania Toni -, ho deciso di organizzare un evento per far conoscere a tutti questa bella ed emozionante favola. Il grande entusiasmo di Ivo Camellini per questo gioco, imparato in un campo di prigionia in India, che ha contagiato un gruppo di amici al suo rientro in paese, il pesante pallone da calcio utilizzato perché non avevano altro a disposizione, giocare scalzi… Un entusiasmo e una voglia di giocare e stare assieme che sono arrivati fino ai giorni nostri, passando dalla prima promozione in A2 nell’annata 2005-2006 del Volley Cavriago (la Pallavolo Cavriaghese nasce nel dicembre 1966), vissuta come un evento straordinario che ha galvanizzato l’intero movimento pallavolistico reggiano. Sabato pomeriggio rivivremo 69 anni di pallavolo a Cavriago dove, nel 1948, è nata la prima squadra reggiana di pallavolo Uisp, dove l’attività sportiva rappresenta un’importante strumento di formazione e di valorizzazione della  persona, veicolo di solidarietà e integrazione, nella difesa dei valori dello sport morali e culturali”.

L’evento è organizzato dal Comune di Cavriago in collaborazione con Fipav e il giornalista Lorenzo Dallari. Per maggiori informazioni: Multiplo, tel. 0522/373766.

Didascalia foto: 1948, la prima squadra di pallavolo presso il Parco Terrachini. Foto attuale: Volley Tricolore 2017-18