Home Modena Scuola, Coldiretti: con inizio lezioni riparte progetto corretta alimentazione

Scuola, Coldiretti: con inizio lezioni riparte progetto corretta alimentazione

Con l’avvio dell’anno scolastico 2017-18 torna tra i banchi di scuola anche “Educazione alla Campagna Amica” il progetto promosso da Coldiretti Donne Impresa che ormai da ventiquattro anni accompagna gli studenti modenesi alla scoperta del mondo agricolo e rurale per favorire la conoscenza della stagionalità dei prodotti, i sani stili alimentari, il consumo consapevole del cibo, il rispetto e la tutela dell’ambiente.

Il programma, che gode del patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale, quest’anno avrà per tema: “Un tempo per ogni cosa. I ritmi dell’agricoltura come guida ad una corretta alimentazione e al rispetto dell’ambiente”. Il tempo – sottolinea Coldiretti Modena – potrà essere la chiave per conoscere l’agricoltura del passato così come quella del futuro, oppure per apprenderà il valore dell’attesa nelle produzioni, nella nutrizione e nella cura dell’orto, o ancora per studiare l’evoluzione dell’agricoltura nell’era dei cambiamenti climatici.

“In tanti anni di presenza nelle scuole abbiamo incontrato più di 15.000 allievi con le loro famiglie e un migliaio di  insegnanti per far incontrare il mondo della scuola e dell’agricoltura – sottolinea Lorella Ansaloni, responsabile Donne Impresa Coldiretti. Alla soglia del nuovo anno scolastico rinnoviamo il nostro impegno nell’educazione delle nuove generazioni con la convinzione che è necessario sensibilizzare i ragazzi a partire dalla giovane età per formare adulti responsabili e consapevoli”.

Alle scuole che aderiranno ad Educazione alla Campagna Amica verranno distribuiti una dispensa con approfondimenti e spunti operativi sulla stagionalità delle produzioni agricole, il benessere e l’importanza della ciclicità delle colture. Su richiesta degli insegnanti potranno essere organizzati nell’arco dell’anno incontri in classe con gli esperti di Coldiretti, produttori agricoli e visite guidate in aziende agricole, fattorie didattiche e farmer’s market.

L’attività formativa si concretizzerà con elaborati (disegni, testi, audiovisivi) con cui le scuole parteciperanno al concorso di Campagna Amica che premerà i migliori lavori, prima a livello provinciale e poi in una finale regionale.