Home Bassa modenese Inaugurata a Mirandola la mostra sulla visita di Papa Francesco

Inaugurata a Mirandola la mostra sulla visita di Papa Francesco

«Con il libro e la mostra su Papa Francesco abbiamo voluto ricordare un evento epocale per la nostra città, ma anche diffondere l’importante messaggio che ci ha lasciato il Pontefice». Così il Sindaco di Mirandola, Maino Benatti, in occasione dell’inaugurazione della mostra in aula magna Montalcini, che si è aperta sabato 7 e che sarà visitabile fino a domenica 29 ottobre (il sabato e la domenica dalle ore 10 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19). «Papa Francesco – ha continuato il Sindaco – è venuto a Mirandola per confortarci, darci coraggio e anche per farci i complimenti per come stiamo gestendo la ricostruzione, che non è fatta solo di mattoni ma anche di valori. Il suo è stato un messaggio forte, perché ha indicato il tipo di società e di comunità che dobbiamo costruire insieme: solidale e accogliente».

Il volume e la mostra sono stati finanziati dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola e promossi da Comune di Mirandola e dalla Diocesi di Carpi. Il volume è stato distribuito, gratuitamente, in occasione dell’inaugurazione della mostra; successivamente sarà donato agli studenti delle scuole di Mirandola.

Il progetto ha inteso ricordare, far conoscere e valorizzare la visita pastorale del Santo Padre del 2 aprile 2017, «un evento – sottolinea il Sindaco, Maino Benatti – che ha lasciato un messaggio di speranza e un segno indelebile nella cittadinanza». «Ho aderito con entusiasmo a questa iniziativa che raccoglie alcune delle immagini più significative scattate dai tanti mirandolesi presenti, con gioia e commozione, all’indimenticabile pomeriggio del 2 aprile scorso – spiega il Vescovo di Carpi, mons. Francesco Cavina – Il progetto costituisce una “memoria” permanente della visita che il Signore, nella persona del Suo Vicario, ha fatto alla nostra amata terra di Mirandola. Papa Francesco è il secondo Pontefice in cinque anni che visita la nostra Diocesi. Si tratta di un grande onore che ci è stato riservato, ma anche un’enorme responsabilità! Il mio augurio è che, stimolati dalle immagini contenute nel volume e nella mostra, non rimaniamo spettatori passivi di un evento straordinario, ma nasca, in tutti e in ciascuno, il desiderio di divenire autentici ricercatori di Dio, per trovare una speranza vera e che non delude».

Attraverso un centinaio di immagini, il volume racconta, minuto per minuto, la visita di Papa Francesco, dall’arrivo dalla città di Carpi alla visita al Duomo fino alla partenza in elicottero da San Giacomo Roncole, riconsegnando al lettore le stesse emozioni e cogliendo anche alcuni aspetti inediti. L’originalità del libro è che si tratta di un’opera collettiva, “dal basso”. La sua forza sta nella genuinità e spontaneità delle immagini, scattate da tanti cittadini dotati di macchine fotografiche o, più spesso, di telefonini. «Sfogliando il volume e guardando la mostra – prosegue Benatti – è evidente l’enorme affetto con il quale è stato accolto Papa Francesco a Mirandola, la gioia dei cittadini nel poterlo vedere da vicino, scambiare una stretta di mano e una parola con lui; ma è evidente anche la grande simpatia di questo Pontefice e la sua capacità di essere vicino alla gente».