Home Fiorano A Fiorano Festa AVIS per il 25° del donatore e 50° di...

A Fiorano Festa AVIS per il 25° del donatore e 50° di fondazione

Domenica 15 ottobre 2017 l’Avis di Fiorano Modenese festeggia la 25° festa del donatore e il 50° di fondazione della sezione Avis. Il programma prevede il raduno dei partecipanti alle ore 9 in Piazza Ciro Menotti e alle ore 9.30 la Messa; segue la posa di corone ai caduti e, alle ore 11, presso il Teatro Astoria, gli interventi delle autorità con le premiazioni dei donatori.  La festa si conclude al Ristorante Villa dei Glicini a Pozza di Maranello.

Quest’anno fra i premi primeggia la menzione speciale di Daniela Paganelli, giunta a 150 donazioni.

Saranno premiati con medaglia d’oro e diamante Arcangelo Longo e Pierangelo Valenti per le 120 donazioni; con la medaglia d’oro e smeraldo delle 100 donazioni Mauro Bonettini, Luigi Boni, Luciano Busani, Alessandra Cappelli, Pier Luigi Fioravanti, M. Antonietta Immovilli, Ida Lucchi, Sante Manfredini, Fernando Maramotti, Anna Maria Merciari, Antonio Montermini, Angelo Pattuzzi, Silvano Rovina, Paolo Severi, Luisa Taccini.

Ricevono la medaglia d’oro con rubino delle 75 donazioni: Semplicia Barozzini, Paolo Borghi, Tiziano Casolari, Ercole Chiletti, Roberto Chiletti, Giampaolo Cuoghi, Domenico Falanga, Mauro Ferrarini, Fabio Ferri, Mirco Gallinella, Claudio Gibellini, Ilde Lucchi, Agide Lusvarghi, Marco Maini, Lucio Mammi, Antonio Muci, Giovanni Pigoni, Armando Salvi, Gianni Sghedoni, Corrado Soli.

Ricevono la medaglia d’oro delle 50 donazioni:  Nadia Amidei, Marinella Ascari, Massimiliano Balestri, Massimiliano Baroni, Massimo Bondi, Daniele Bonettini, Filomena Bortolotti, Maurizio Bortolotti, Raffaele Capezzera, Paola Cattelani, Luciana Costi, Giovanni D’Amelio, Celestina Daviddi, Stefano Fantoni, Fabio Ferrante, Claudio Ferrari, Giulia Ferrari, Enrico Gallinella, Ermes Gigliati, Giordano Giuseppa Antonia, Daniele Ingrami, Michele Liguori, Donato Lombardi, Paolo Maggiorini, Stefano Manfredini, Mauro Mariani, Teresa Muletti, Oriano Neroni, Alessandra Nicolini, Antonio Palagano, Sandro Pelli, Antonella Piovaccari, Anna Maria Pirri, Gian Luca Ruini, Paolo Testi, Luca Vallone.

L’utilissima attività dell’Avis inizia a Fiorano Modenese il 21 settembre 1967, utilizzando come sede l’ambulatorio dell’indimenticato dott. Giovanni Tosi, medico condotto, nel palazzo del municipio. Ma le donazioni erano iniziate già dal 1959 con il periodico arrivo in Piazza Ciro Menotti dell’autoemoteca. Si formò così un primo gruppo di donatori che avrebbero dato vita alla sezione fioranese, all’inizio presieduta da Vittorio Montagnani, poi da Mario Montecchi e quindi, per diversi decenni dal 1978, dal presidentissimo Enzo Donelli, che dopo 39 anni, per regolamento statutario, ha lasciato il posto a Renzo Zini, rimanendo comunque vicepresidente.

Il Consiglio è composto anche dal segretario Stefano Manfredini, da Elena Marverti, Noris Benedetti, Mina Albertini, Giovanni D’Amelio, Alberto Arletti, Mario Roncaglia.

Quando fu costituita la sezione i donatori erano 50, oggi settecento.

Diverse sono state le sedi, per avere ambienti adeguati all’aumento dei donatori, come quella, dal settembre 1988, in Via Santa Caterina da Siena e quella attuale, inaugurata il 9 marzo 2013 presso la struttura che occupa anche la sede della Polizia Municipale in Via Ferrari Carazzoli. E’ formata da un salone prelievi con sei posti, l’ambulatorio medico, la sala ristoro e amministrazione, tre ambienti di uso vario e uno spogliatoio; risponde già alle norme richieste per l’accreditamento istituzionale nazionale ed europeo, premiando la sicurezza e la qualità dei controlli, che caratterizzano l’attività dell’Avis locale, mentre in tante altre parti del mondo la donazione di sangue e di organi continua ad essere oggetto di mercimonio.