Home Bologna Domenica 22 ottobre brillamento di un ordigno bellico in via dell’Arcoveggio, i...

Domenica 22 ottobre brillamento di un ordigno bellico in via dell’Arcoveggio, i dettagli

Domenica 22 ottobre sono previste le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico rinvenuto occasionalmente in via dell’Arcoveggio 49/2 durante i lavori di bonifica bellica finalizzati alla costruzione di un edificio: è di fabbricazione americana, risale alla Seconda Guerra Mondiale, pesa 100 libbre ed è ancora armato di entrambe le spolette potenzialmente efficienti e in cattivo stato di manutenzione.
L’operazione di bonifica richiede l’adozione di misure di sicurezza a tutela della incolumità della popolazione e prevede l’allontanamento della popolazione, la cessazione di ogni attività, il divieto di circolazione veicolare e pedonale nella “danger zone” entro le ore 8 e fino alla conclusione delle operazioni di brillamento dell’ordigno. La “danger zone” è un’area circolare con un raggio di 100 metri dal luogo in cui si trova l’ordigno.
Anche se non risultano persone residenti, l’ordinanza riguarda comunque le persone presenti a qualsiasi titolo nella zona, per le quali è stato allestito un centro di raccolta nella bocciofila “Caserme Rosse” in via Corticella 147.

Via dell’Arcoveggio, dal civico 49 al civico 66, sarà chiusa al traffico veicolare e pedonale, dalle 8 fino a cessate esigenze, anche accedenti a proprietà private, attività commerciali e mezzi di soccorso, trasporto bus e taxi diretti a civici ricompresi all’interno della zona di pericolo. In questo tratto di strada sarà inoltre vietata la sosta con rimozione forzata dei veicoli. Da via del Giuriolo al numero 49 di via dell’Arcoveggio e da via Frisi al numero 66, sempre di via dell’Arcoveggio, divieto di transito veicolare e pedonale per i non residenti. Ordinanza di mobilità.

La Questura ha diffuso una nota riguardante la viabilità della tangenziale per comunicarne la chiusura, dalle 8 e fino a cessate esigenze, con uscita obbligatoria del traffico in direzione sud, in corrispondenza dell’uscita n. 5 “Lame”; verrà inoltre chiuso anche l’accesso alla direzione sud del medesimo svincolo. Per il traffico diretto a nord verrà predisposta un’uscita obbligatoria all’uscita n. 6 “Corticella”, con contestuale chiusura dell’accesso al medesimo svincolo nella direzione nord.
Per quanto riguarda l’Autostrada A14, non verranno previste uscite obbligatorie, ma si provvederà mediante pattuglie di specialità ad effettuare un dispositivo di gestione del traffico “dinamico” che prevede l’accompagnamento della “safety car” dei veicoli sia in direzione sud sia in direzione nord, procedendo a velocità molto ridotta sino ad arrestare, se necessario e per il tempo strettamente correlato alle operazioni, la circolazione in corrispondenza del km 10 per la direzione sud e del km 14 per la direzione nord.

Per quanto riguarda il trasporto pubblico Tper ha predisposto, per la linea 11, dalle 7.30 fino a cessate esigenze, in entrambe le direzioni di marcia, il percorso alternativo via dell’Arcoveggio, via Roncaglio, via di Corticella, via Giuriolo.

 

LIMITAZIONI AL TRAFFICO  AEREO DEL MARCONI

Si informano i passeggeri che domenica 22 Ottobre sono previste le operazioni di disinnesco di un ordigno bellico risalente alla Seconda Guerra Mondiale rinvenuto durante i lavori per la costruzione di un edificio in via dell’Arcoveggio a Bologna.

In particolare, nella fascia oraria compresa tra le ore 8.00 e le ore 9.30 saranno limitate per ragioni di sicurezza le operazioni di decollo e atterraggio sull’Aeroporto di Bologna, consentendo solo le partenze per pista 30, cioè verso Modena.

Le attività di disinnesco potranno subire ritardi o slittamenti, al momento non prevedibili, dovuti a disposizione della Prefettura.

Durante tali attività il Terminal Passeggeri rimarrà comunque sempre aperto e sarà raggiungibile tramite la viabilità ordinaria.

Tutti i dettagli sulle operazioni, sull’area interessata dal disinnesco e sulla mobilità sono disponibili sul sito web del Comune di Bologna.

(immagine della bomba di repertorio)