Home Bologna 110°  anniversario della fondazione della Polizia Ferroviaria

110°  anniversario della fondazione della Polizia Ferroviaria

Al via anche nella Regione Emilia Romagna le celebrazioni per il 110°  anniversario della fondazione della Polizia Ferroviaria, la Specialità della Polizia di Stato istituita nel 1907 per garantire la sicurezza di tutti coloro che si muovono in treno o frequentano le stazioni.

“Centodieci anni insieme” il titolo della manifestazione.

Per questa occasione, nell’atrio del Piazzale Ovest della stazione di Bologna Centrale, si sono svolte stamattina le celebrazioni, alla presenza del Direttore delle Specialità della Polizia di Stato Prefetto Dott. Roberto Sgalla, del Prefetto di Bologna Dott. Matteo Piantedosi, del Questore di Bologna Dott. Ignazio Coccia, del Direttore del Servizio Polfer Dott. Armando Nanei e del Dirigente del Compartimento Polizia Ferroviaria per l’Emilia Romagna Dott. Francesco De Cicco, dove si è esibita in un concerto la prestigiosa Banda Musicale della Polizia di Stato.

I professori d’orchestra hanno allietato i viaggiatori, i cittadini e le Autorità presenti con musiche tratte dal loro repertorio, aprendo l’esibizione con “Giocondità” di Giulio Andrea Marchesini e concludendo con l’Inno nazionale italiano.

Nell’ambito della manifestazione, organizzata dalla Questura di Bologna e dal Compartimento Polizia Ferroviaria per l’Emilia Romagna con il contributo di FS italiane, è stata allestita una mostra fotografica, con le immagini più salienti di ieri e di oggi dell’attività dei poliziotti della Polfer.

La Polizia Ferroviaria è l’organo della Pubblica Sicurezza che quotidianamente svolge attività di prevenzione e contrasto ai fenomeni delittuosi in ambito ferroviario, ma anche di vicinanza e sostegno a chi è in difficoltà.

Nella regione Emilia Romagna, a vigilare sui viaggiatori ci sono 370 dipendenti della Polizia Ferroviaria suddivisi tra il Settore Operativo presente nella stazione di Bologna Centrale, la Sezione di Rimini e gli undici posti Polfer (Faenza, Forlì, Ferrara, Fidenza, Modena, Parma, Piacenza, Porretta Terme, Ravenna, Reggio Emilia, San Benedetto Val di Sambro).

I dati statistici raccolti sull’attività svolta nell’anno in corso evidenziano il quotidiano impegno di tutti gli operatori. Infatti, sono state identificate 93.494 persone nel corso di 17.006 servizi di vigilanza nell’ambito degli impianti, 2.640 lungo linea e 2170 servizi di scorta a bordo di 4.500 treni.

Sempre grazie all’attività di prevenzione sono state rintracciate 85 persone minorenni scomparse, effettuati 107 arresti, denunciate 1.565 persone e catturati 4 latitanti.

La ricorrenza è stata un’opportunità per far conoscere questa Specialità che da sempre interpreta il proprio ruolo oltre che con grande professionalità anche con spirito di prossimità.

Inoltre, a margine della cerimonia, è stato anche stipulato il Protocollo d’Intesa tra l’unità Operativa di Rianimazione, Centrale Operativa 118, AUSL di Bologna e la Questura di Bologna, quest’ultima rappresentata dal Questore Ignazio Coccia.

Il Protocollo si propone di sviluppare un sistema formativo, di alta qualità, alla rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione per il personale della Polizia di Stato che opera nella provincia di Bologna al fine di formare una nutrita squadra di providers BLSD appartenenti alla Polizia di Stato, in costante collegamento culturale e formativo con l’AUSL di Bologna, affinché, anche il personale della Polizia di Stato possa contribuire all’aumento delle risorse umane disponibili per interventi, in caso di arresto cardiaco improvviso, sul territorio bolognese.