Home Appennino Modenese Serramazzoni in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della Violenza contro le...

Serramazzoni in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della Violenza contro le donne

Il 25 novembre è la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne,istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite in onore e ricordo delle sorelle Mirabal, attiviste della Repubblica Dominicana, uccise il 25 novembre 1961 per la loro opposizione al regime dittatoriale. 

E’ un’occasione per non smettere di sensibilizzare sull’argomento: contro la violenza sulle donne c’è ancora tanto da fare, ma parlarne, scrivere, raccontare storie, organizzare iniziative, muoversi insieme con un pensiero anti – violenza, è un passo importante per capire, per non essere estranei, per non rimanere impassibili davanti al fenomeno, per aiutare anche le vittime a scuotersi e salvarsi. A tal fine, l’Assessore alle Pari Opportunità  del Comune di Serramazzoni Marzia Cipriano, in occasione di tale giornata, ha invitato tutta la comunità, associazioni, scuole, comitati, a promuovere la cultura del rispetto, per contrastare ogni forma di maltrattamento e di discriminazione di genere, attraverso l’esposizione di un fiocco rosso che già da diverse settimane è presente sugli alberi delle piazze principali del Capoluogo, simbolo a sostegno della ricorrenza del 25 novembre. Ma quest’anno si è realizzato qualcosa in più a Serramazzoni – commenta l’Assessore Cipriano –  e che presenteremo durante l’evento pubblico in programma per domenica 26 novembre 2017 presso la sala di cultura in Via Roma 293 alle ore 16.30. L’evento dal titolo “Nessun passo senza impronta” a cura della compagnia teatrale Peso Specifico di Modena, prevede dopo i saluti iniziali da parte degli organizzatori e una perfomance teatrale con musica dal vivo, la dimostrazione del progetto laboratoriale “educare alle differenze di genere per promuovere la cittadidananza di genere”, con il coinvolgimento delle classi 3A e 3B della Scuola secondaria I° G. Cavani che racconteranno il percorso svolto con le operatrici di Peso Specifico Teatro, insieme a narrazioni e immagini con il Kamishibai (teatrino giapponese in legno), un percorso a mediazione teatrale di educazione alle differenze. Si lascerà poi spazio agli  interventi  dei ragazzi e dialogo aperto con la cittadinanza sul tema della violenza di genere. Intorno alle 18.30 si concluderà con un buffet  realizzato dagli allievi della Scuola Ial Serramazzoni. Il progetto, cofinanziato dalla Regione Emilia Romagma- Assessorato alle Pari Oppurtunità, coordinato dal Comune di Modena, capofila, in collaborazione con il Centro Documentazione Donna di Modena,  vede oltre a Serramazzoni per il Frignano, la partecipazione di 20 Comuni della Provincia di Modena, mettendo così in rete tutti coloro che a divesro titolo si occupano di educazione, informazione, prevenzione,insieme agli enti locali e alla Regione, associzioni femminili, scuole, Università, enti di formazione, Ausl, Istituti storici. E’ un passo molto importante- riprende Cipriano- realizzato per la prima volta nelle scuole di Serramazzoni,ma che deve rappresentare solo l’inizio di un percorso che sostiene iniziative di rete volte alla valorizzazione della prevenzione, l’importanza dell’educazione e della formazione per lo sviluppo di una cittadinanza attiva basata sul rispetto delle differenze culturali e di genere, attraverso  una pluralità di linguaggi,laboratori didattici, teatrali , incontri nelle scuole, offrendo ai ragazzi e alle ragazze gli strumenti teorici e relazionali per la decostruzione di modelli dominanti, per diventare gli uomini e le donne che desiderano di essere, nel rispetto reciproco. Promuovere l’educazione alla parità significa prevenire la violenza di genere e di tutte le forme di discriminazione. Per informazioni sulle inziative  www.comune.serramazzoni.mo.it