Home Fiorano La rilegatrice di storie perdute, sabato 25 novembre al Bla e a...

La rilegatrice di storie perdute, sabato 25 novembre al Bla e a Casa Corsini

Organizzata dal Circolo Nuraghe, in collaborazione con Regione Sardegna, Fasi e Comune di Fiorano Modenese, sabato 25 novembre 2017, alle ore 16, al Bla in Via Silvio Pellico, la scrittrice Cristina Caboni presenta il suo nuovo romanzo ‘La rilegatrice di storie perdute’, edito da Garzanti, intervistata dal giornalista Gian Paolo Maini.

Cristina Caboni vive in provincia di Cagliari dove si occupa dell’azienda apistica di famiglia; appassionata coltivatrice di rose si dedica alla conoscenza e allo studio delle essenze e delle fragranze naturali. Non a caso l’esordio come autrice, per Garzanti, avviene con ‘Il sentiero dei profumi’, cui segue ‘La custode del miele e delle api’ e ‘Il giardino dei fiori segreti’, premio Selezione Bancarella 2017.

Con ‘La rilegatrice di storie perdute’, Cristina Caboni confeziona con la sua prosa delicata ed evocativa un nuovo romanzo. Sofia, rilegatrice di libri rari e antichi, è abituata a riportare i vecchi, consunti, maltenuti volumi al loro originario splendore. Carta ingiallita, copertinari, fili sono gli elementi da restaurare per riportare a nuova vita pagine storiche. Un lavoro preciso, accurato, amato da Sofia e capace di farle dimenticare come la sua vita le sia sfuggita di mano giorno dopo giorno. È il ritrovamento di un testo scritto a mano in una controguardia a modificare il corso di quelle giornate di lavoro.

La calligrafia è di Clarice, una donna dell’Ottocento che sogna di divenire rilegatrice e che affida a quelle parole la testimonianza più cara e importante della sua vita. Le storie di due donne, la realtà di due epoche, le similitudini e le differenze sono il nervo di “La rilegatrice di storie perdute”. Un romanzo intimo e intenso per narrare un lavoro prezioso, quello di chi impegna le sue ore a preservare dall’oblio i libri, e la forza delle donne, il cui coraggio rimane immutato nei secoli.