Home Fiorano A Sassuolo prende il via “Tessere la città”: un percorso di urbanistica...

A Sassuolo prende il via “Tessere la città”: un percorso di urbanistica partecipata per riqualificare il comparto Cisa Cerdisa

Con la pubblicazione del questionario rivolto alla cittadinanza, prende il via la fase operativa del progetto “Tessere la città”, un percorso partecipativo per la rigenerazione urbana del comparto Cisa/Cerdisa – Quartiere Braida, Mezzavia.

Il progetto è promosso dal Comune di Sassuolo, in collaborazione con il Comune di Fiorano Modenese (nel quale ricade parte dell’area interessata) e finanziato grazie al contributo della Regione Emilia Romagna tramite il Bando Regionale 2017 per la partecipazione.

L’intervento nell’area ex Cis/Cerdisa

Tramite il percorso di urbanistica partecipata, i cittadini saranno chiamati a dire la loro opinione relativamente alle molteplici possibilità di riqualificazione dell’area ex Cisa/Cerdisa, grande ex complesso industriale di oltre 300mila metri quadrati, situato a cavallo tra i comuni di Sassuolo e Fiorano Modenese. L’area dismessa versa da ormai 20 anni in condizioni di degrado, con ricadute negative che interessano in particolar modo lo storico quartiere Braida.

Le amministrazioni si pongono come obiettivi il recupero e la riqualificazione urbana, ambientale e generale dell’intera area di comparto, secondo un utilizzo razionale del territorio e finalizzato a dare risposte concrete ai bisogni della comunità.

In primo luogo saranno demoliti i capannoni esistenti e operati interventi di bonifica per la presenza di amianto, rottami ceramici cotti, inerti e aree di possibile contaminazione. Sono già in progetto interventi che riguardano la realizzazione di infrastrutture viarie, piste ciclabili, aree verdi e la realizzazione di una nuova area commerciale integrata.

Le attività di partecipazione

In questa cornice il percorso di urbanistica partecipata “Tessere la città” vuole coinvolgere i cittadini con incontri, passeggiate, laboratori e attività partecipate sviluppate nell’arco dei prossimi mesi. Queste attività offriranno l’occasione per raccogliere idee, segnalare criticità e avanzare proposte in merito al recupero di tutta l’area.

Le amministrazioni comunali di Sassuolo e Fiorano mettono a disposizione della cittadinanza un questionario dedicato proprio all’ascolto della popolazione per definire il futuro dell’area, compilabile anche online.

Si svolgono inoltre venerdì 24 novembre i primi incontri con le rappresentanze dei commercianti e con i principali attori del territorio, dando il via formale al processo.

L’esito del percorso partecipativo si tradurrà nella redazione di linee guida che saranno alla base di un concorso di idee preliminare all’estensione del piano urbanistico attuativo.

Le date degli incontri aperti alla cittadinanza saranno comunicate attraverso il sito web del Comune di Sassuolo, la pagina Facebook del progetto e tramite altri materiali informativi distribuiti sul territorio e nei principali punti di aggregazione.