Home Modena Castelfranco Emilia: 300.000 euro nel 2018 per la riqualificazione della rete viaria...

Castelfranco Emilia: 300.000 euro nel 2018 per la riqualificazione della rete viaria territoriale

E’ stato approvato ed è in corso la procedura di gara per l’attuazione del progetto di riqualificazione e manutenzione straordinaria di alcuni tratti viari del territorio di Castelfranco Emilia, per un importo complessivo di quadro economico di circa 300.000 euro.

I lavori, che rientrano nell’ambito del vasto progetto di riqualificazione della rete viaria comunale, già iniziato nel 2015, prevede la completa rivisitazione di alcune vie di intenso passaggio veicolare e di importanza strategica per la viabilità, oltre alla sistemazione di alcune criticità riscontrate nel corso dei sopralluoghi effettuati dai tecnici comunali.

Le viabilità interessate dall’intervento saranno Via Verdi (nel tratto tra Via Circondaria Nord e Via Vittorio Veneto), Via per Panzano (Sp.14 nel tratto comunale), Via Prampolini, Via Bixio a Panzano, Via Mar Adriatico e Via Mar Tirreno, Via Canaletto, Via Bertelli (centro storico di Castelfranco), Via Palestro tra la Via Emilia e Via Mentana, il parcheggio Paolo Ferrari limitrofo a Via Prampolini, oltre ad una serie di altri interventi su viabilità oggetto di cedimenti del manto stradale.

“Siamo soddisfatti del lavoro svolto fino ad oggi dai nostri uffici e degli sforzi che questa Amministrazione sta portando avanti nella riqualificazione della rete viaria territoriale che ha portato investimenti per oltre 3,5 milioni di euro dall’inizio della legislatura – affermano il sindaco Stefano Reggianini e l’assessore ai Lavori Pubblici Denis Bertoncelli – A questo intervento si aggiungerà anche l’importante attività di ridefinizione di Via Solimei e delle vie limitrofe (Via Razzini e Via degli Esposti), funzionale alla conferma del percorso sperimentale della stessa via come senso unico di penetrazione tra la Via Circondaria Sud e il quartiere Solimei e come asse ciclo-pedonale primario tra il centro storico e una delle zone residenziali più popolose dell’intero territorio comunale”.