Allontanamento dalla casa familiare e divieto di avvicinare la madre per un giovane reggiano

Nella giornata di ieri, 27 novembre, personale della Squadra Mobile della Questura di Reggio Emilia ha dato esecuzione alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa famigliare e del divieto di avvicinamento (il P.M. aveva richiesto la misura cautelare della custodia in carcere) emessa dal G.I.P. di Reggio Emilia nei confronti di M.A., 21enne reggiano.

Il giovane ha dovuto abbandonare la casa famigliare, dove viveva con la madre, e non potrà avvicinarsi a meno di 500 metri dalla propria madre, causa i plurimi maltrattamenti, consistiti in ripetute percosse e ingiurie, operati nei confronti della donna. Il soggetto pare essere recidivo, poiché già destinatario di misura cautelare emessa nei suoi confronti nell’ambito di altro procedimento penale: non può avvicinarsi alla madre di una giovane con cui aveva avviato una relazione sentimentale.