Home Fiorano Assemblea di quartiere mercoledì a Spezzano

Assemblea di quartiere mercoledì a Spezzano

Per favorire il confronto e la partecipazione, quest’anno l’Amministrazione Comunale di Fiorano Modenese ha portato a sei gli incontri con la cittadinanza sul bilancio per il triennio 2018-2020. Mercoledì 29 novembre il quarto incontro è a Casa Corsini, in Via Statale 83 a Spezzano. Gli ultimi due incontri saranno dedicati alle frazioni di Ubersetto, lunedì 4 dicembre, presso la Sala della Parrocchia e mercoledì 6 dicembre a Cà Rossa, presso la Riserva Regionale delle Salse di Nirano.

Rispetto al 2017, Fiorano Modenese il prossimo anno avrà a disposizione 1,5 milioni di euro in meno  e si sono ridotti i trasferimenti da Roma in quattro anni di 1,6 milioni di euro in meno. E’ la conseguenza della scelta del governo di incamerare i 2/3 dell’Imu dei fabbricati produttivi per poi ridistribuirli con criteri che penalizzano il comune, perché ha un alto standard di servizi e un’alta capacità fiscale.

Anche nel 2018 il Comune conferma tutti i servizi scolastici e sociali, che costano più di 4 milioni di euro, sopperendo ai minori trasferimenti con razionalizzazione delle spese: il parco macchine, il cambiamento dei fornitori di energia, l’attivazione del telecontrollo contro le perdite dell’acqua (risparmio di 70.000 euro).

Si abbassa ulteriormente l’indebitamento generale dell’ente, in tre anni da 25.500.000 a 19.000.000 e continuerà a ridursi.

Sul fronte delle opere viene confermata la priorità alla riqualificazione antisismica e di risparmio energetico delle scuole, procedendo per priorità: con il polo scolastico di Spezzano superare la scuola Menotti e Villa Rossi, realizzando anche il nuovo centro pasti. Dopo la messa in sicurezza della sala mensa, alle Guidotti si interviene nel 2018 con l’abbattimento e la ricostruzione della palestra.

Per la pubblica illuminazione, dall’anno prossimo saranno sostituiti con lampade led tutti i 4000 punti luce, con un sistema che sarà in larga parte finanziato con il risparmio energetico e si interverrà anche sull’illuminazione di Piazza Ciro Menotti