Home Formigine Le novità del Piano Operativo Comunale formiginese

Le novità del Piano Operativo Comunale formiginese

Sarà sottoposta all’approvazione del Consiglio comunale nella seduta del 30 novembre prossimo l’adozione del Piano Operativo Comunale (P.O.C.) 2017.

La legge urbanistica regionale indica come strumento di attuazione subordinato al piano strutturale (P.S.C.) i Piani Operativi che hanno durata quinquennale. Il P.O.C. 2017, che fa seguito a quello già approvato a dicembre 2014, contiene due importanti progetti.

Il primo riguarda la riqualificazione urbanistica del comparto di piazza Kennedy a Magreta; il secondo invece prevede la realizzazione di una scuola internazionale in lingua inglese in un’area della frazione Casinalbo adiacente al plesso delle scuole medie Fiori.

Il piano di piazza Kennedy rappresenta di fatto la continuazione del precedente piano particolareggiato la cui validità è cessata nel dicembre 2016. In quell’occasione la Giunta comunale ha infatti autorizzato gli attuatori (Fondazione Don Franchini e Fondazione Muller) a presentare un piano urbanistico attuativo di iniziativa privata (P.U.A.) nel quale fossero riproposti i medesimi contenuti in termini di potenzialità edificatoria e volumetrie dei fabbricati del precedente piano particolareggiato.

Nel dettaglio, il nuovo progetto prevede la demolizione per stralci dell’attuale edificio prospiciente la piazza e contestualmente la edificazione di un nuovo fabbricato in posizione opposta a quello esistente a destinazione mista, residenziale e commerciale. Il comparto verrà arricchito da una piazza pavimentata di grandi dimensioni che diventerà il nuovo centro aggregativo per  i cittadini della frazione. Completano questo importante progetto, le opere di urbanizzazione primaria, tra cui di particolare rilievo è il collegamento tra via Vespucci e la rotatoria posta all’intersezione tra via Don Franchini e via Marzaglia che porterà benefici alla mobilità dell’intera frazione.

Per quanto riguarda invece la scuola internazionale, la proposta nasce su iniziativa di una società privata che già opera sul territorio comunale da tempo attraverso la gestione di una scuola materna a Formigine. Il nuovo edificio ospiterà un ciclo scolastico di scuola primaria ad una sezione. Il complesso sarà dotato di un ampio numero di parcheggi, realizzati ad onore dell’attuatore, che serviranno anche l’adiacente polo scolastico e i fabbricati pubblici circostanti. Lo stabile, progettato da uno studio di architetti modenesi, presenta caratteristiche innovative in termini di risparmio energetico e di criteri di antisismicità: verrà realizzato su un unico piano, avrà un’estensione di 950 mq e potrà prevedere in futuro anche un ampliamento per il trasferimento della attuale scuola materna. L’amministrazione comunale ha accolto favorevolmente la proposta presentata dalla società perché ritiene che costituisca un arricchimento dell’offerta scolastica per un comune come Formigine che è parte di un distretto ceramico a forte vocazione internazionale.

Il POC prevede anche, a seguito dell’autorizzazione allo sviluppo di un’azienda locale, la realizzazione di un tratto di pista ciclabile prospiciente Via Gatti, che andrà a completare il tratto della  Ubersetto – Formigine.

Affermano il Sindaco Maria Costi e l’Assessore all’Urbanistica Armando Pagliani: “Questi progetti sono in linea con la nostra idea di sviluppo del territorio: riqualificazione dei centri storici, anche nelle frazioni; sinergie pubblico-privato, anche per aumentare la disponibilità di posti di lavoro sul territorio; ampliamento dell’offerta educativa con esperienze innovative; tutela ambientale con la ciclabile ed edifici che rispettano la bioarchitettura”.